Il cordoglio dell’Udinese per la scomparsa di Virgili

Il cordoglio dell’Udinese per la scomparsa di Virgili

Attaccante bianconero negli anni 50, il mondo del calcio piange “Pecos Bill”

Commenta per primo!

La morte di Giuseppe Virgili, col cordoglio dell’Udinese in un comunicato sul sito del club bianconero.

E’ scomparso all’età di 80 anni dopo una lunga malattia Giuseppe Virgili, attaccante nato a Udine il 24 luglio del 1935 e protagonista dell’Udinese negli anni 50, ricordato anche come “Pecos Bill” per la sua nota passione per il celebre fumetto.

Cresciuto nel Ricreatorio Festivo Udinese, Virgili svolse un provino nel 1951 con l’Udinese che lo aggregò immediatamente tra le sue fila a 16 anni. L’esordio avvenne l’anno successivo, il 12 ottobre 1952 in Como-Udinese. Dopo le due presenze nella prima stagione in bianconero, Virgili diventò titolare fisso nell’annata 1953-1954 contribuendo con 33 presenze e 9 gol alla permanenza in A dei friulani, anche grazie alla rete segnata nello spareggio disputato a San Siro contro la Spal. Suo il record della marcatura più giovane in Serie A per l’Udinese: il 13 settembre 1953 va a segno nel debutto casalingo contro il Milan nella prima giornata all’età di 18 anni, 1 mese e 20 giorni.

Considerato tra i giovani emergenti di maggior talento, Virgili passa alla Fiorentina nel 1954. In viola, segna 15 reti nella prima stagione e 21 nella seconda, potendo festeggiare da assoluto protagonista lo scudetto 1955-1956, il primo storico tricolore della Fiorentina. Il 25 aprile 1956 marca una doppietta nella gara Italia-Brasile. Nella sua carriera ha vestito anche le maglie di Torino, Bari, Livorno e Taranto, collezionando complessivamente 80 reti in 193 partite in Serie A, oltre a 24 reti in 72 partite nella categoria cadetta.

La famiglia Pozzo e l’Udinese Calcio tutta ricordano con affetto Giuseppe Virgili, esprimendo le proprie condoglianze alle persone a lui più care.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy