Jankto e Pontisso ospiti dell’Istituto comprensivo di Arta e Paularo

Jankto e Pontisso ospiti dell’Istituto comprensivo di Arta e Paularo

Nuova tappa del tour “Prima Studio poi Stadio”. Il centrocampista ex Spal agli studenti carnici: “Dovete sempre inseguire il vostro sogno”

Commenta per primo!

Prosegue il progetto “Prima Studio poi Stadio” voluto da Udinese Calcio, occasione di incontro tra gli studenti degli istituti scolastici della Regione e i giocatori della squadra friulana. Oggi è stata la volta degli studenti di elementari e medie dell’Istituto comprensivo di Arta e Paularo, seconda tappa di una serie di appuntamenti che si protrarrà per tutta la stagione. Ospiti di eccezione dell’istituto carnico Simone Pontisso e Jakub Jankto, entusiasti di raccontare la loro esperienza ai giovani tifosi che li hanno accolti in modo decisamente caloroso.

I due giocatori, rispettivamente classe ’97 e ’96, hanno risposto a domande relative al rispetto delle regole, al fair Udinese scuola Arta Paularo Pontisso Jankto 1play ed alla vita di uno sportivo professionista, ricca di rinunce e sacrifici, ma colma di soddisfazioni. “Ho iniziato a giocare solo 6 anni fa ed ora mi trovo su questa sedia a parlarvi da giocatore di Serie A – racconta Pontisso – questa è la prova che il lavoro paga sempre: dovete sempre inseguire il vostro sogno”. Jankto ha invece affrontato con i ragazzi il difficile tema del bullismo: “Non bisogna farsi abbattere dalle intimidazioni di chi vuole impedirci di essere felici. Questo vale sia a scuola sia nello sport, mai darsi per vinti, sempre cercare aiuto: è questo il modo migliore per affrontare i problemi”. Presente all’incontro, che ha coinvolto un centinaio di studenti, anche il sindaco di Paularo Daniele Di Gleria: “Questa iniziativa – ha commentato il sindaco – è un modo molto bello di dialogare con i giovani e di far incontrare sport e studio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy