De Paul, quando pianse per non poter giocare l’ultima partita prima della partenza per l’Europa

De Paul, quando pianse per non poter giocare l’ultima partita prima della partenza per l’Europa

Manuel Fernandez parla in esclusiva per FcInterNews.it e svela alcuni aneddoti sul giocatore bianconero

di Redazione
News Udinese, crisi nera dal dischetto.

Ultimo allenatore del giovane Rodrigo De Paul in Argentina, Manuel Fernandez parla in esclusiva per FcInterNews.it del giocatore bianconero, uno dei nuovi probabili acquisti dell’Inter.

I suoi trascorsi nelle giovanili del Racing 
“Luis Zubeldia è stato l’allenatore che per primo l’ha promosso. Quando poi il mister se n’è andato, noi abbiamo deciso che il calciatore dovesse restare con i grandi. E dopo pochissimo è stato venduto in Europa per una cifra importante. Qui c’è un bel retroscena…La cessione era fatta. Ma il calendario prevedeva un’ultima partita. La società non voleva rischiare. Lui fece di tutto per scendere in campo. Come tutti i ragazzini mostrava il suo amore per il calcio. Eravamo in hotel. Protestò col mondo, si dimenò, pianse. Fece di tutto per giocare, poi alla fine capì il motivo della decisione presa e si arrese. Ma anche da questi particolari si capisce il carattere di Rodrigo. A soli 18 anni, dopo aver firmato il suo primo contratto per una squadra del Vecchio Continente, a cifre che gli avrebbero cambiato la vita, lui privilegiava la partita. Ha sempre avuto forza e anche oggi si capisce come giochi in modo fresco, per il piacere e la bellezza dello sport”.

Le sue qualità. 
“Lui ha una personalità incredibile. In campo è sempre presente. Chiede palla. Si assume dei rischi. Rodrigo era un leader anche al Racing. E se lo insultavano lui giocava senza problemi”.

L’Inter
“Direi che è pronto per l’Inter. È stato convocato da Scaloni per la nostra Nazionale. È un giocatore moderno. Può partire dall’ala o giocare tra le linee senza problemi. E per me può pure essere un centrale con grande visione di gioco. Può apportare varianti. Nel calcio di oggi è un bel plus per ogni tecnico”.

 

FONTE https://www.fcinternews.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy