Frosinone-Udinese: le pagelle dei bianconeri

Frosinone-Udinese: le pagelle dei bianconeri

I voti dei friulani sul web

di Redazione

I voti dei friulani sul web

EUROSPORT

Juan MUSSO 6,5: voto che potrebbe superare ampiamente il”7″ se non fosse per un controllo palla coi piedi da cardiopalma.

Sebastien DE MAIO 6: prestazione perfetta e da colonna invalicabile fino all’85’, quando in marcatura si perde Dionisi…

William TROOST-EKONG 6,5: senza fronzoli, spazza ogni pallone da situazioni pericolose.

Dal 76′ Bram Nuytinck 6,5: entra e mette in cascina almeno un paio di salvataggi provvidenziali.

SAMIR 7: ottima scelta di tempo nell’andare a a schiacciare, di testa al 42′, la palla del 2-0. In difesa controlla al meglio ogni avversario.

Jens STRYGER LARSEN 6,5: non si contano le sue scorribande sulla destra. Ben imbeccato da De Paul, rischia anche di andare a segno.

Rolando MANDRAGORA 5,5: tra i meno positivi di quest’oggi in casa Udinese per via di una prestazione a metà campo assai anonima.

SANDRO 5,5: fa fatica a cambiare il passo a metà campo. Spesso è lento e compassato.

Dal 62′ Emil Halfredsson 6: fischiato dai suoi ex tifosi, svolge al meglio i compiti di interdizione.

Rodrigo DE PAUL 7,5: ispiratissimo, è lui a trascinare a questo pesantissimo successo l’Udinese, anche senza segnare. Scodella per Samir un pallone perfetto per la rete del 2-0, oltre a innescare il contropiede del tris.

Marco D’ALESSANDRO 6,5: tantissima corsa sull’out di sinistra, presidio dal quale dialoga ottimamente con De Paul, Lasagna e Okaka.

Kevin LASAGNA 7: fa impazzire, con la sua velocità, l’intera retroguardia giallazzurra.

Stefano OKAKA 7,5: una doppietta – la prima in Serie A – e tanto cuore, spesso palesato in fase di pressing. Un pomeriggio da incorniciare per lui.

Dall’86’ Ingnacio Pussetto: sv.

Mister Igor TUDOR 6,5: la sua Udinese, per salvarsi, deve sempre ispirarsi al primo tempo di oggi pomeriggio. Certamente non al secondo in cui la squadra ha letteralmente staccato la spina.

FANTAMAGAZINE

Musso 7 – A metà primo tempo Ciano lo chiama in causa prima di sinistro, poi di destro. La risposta del portiere argentino è da applausi e tiene il risultato sull’ 1-0. Con i piedi mostra un po’ di imprecisione regalando palla a Pinamonti, rimedia, comunque alla grande al proprio errore salvando la porta. Capitola solo a causa di una pozza d’acqua, su colpo di testa di Dionisi.

Samir 6,5 – Sull’ 1-0 manca l’intervento su una punizione pericolosa di Ciano: i gialloblù per sua fortuna non ne approfittano. A parte il gol, deve fare un po’ di straordinari per garantire copertura sulla fascia destra. Ammonito per fallo tattico all’89’.

Troost-Ekong 6,5 – Ciofani non è un cliente “facile”, ma riesce a gestire bene sia lui che a guidare la propria difesa. Essendo diffidato, esce al 76’ per Nuytinck.

De Maio 6 – Il difensore francese gioca una partita molto attenta e propositiva, contro un Frosinone che spesso si rende pericoloso dalle sue parti. Poteva sicuramente far meglio in occasione del 3-1 frusinate.

D’Alessandro 5 – Velocità e tecnica non gli mancano, ma è avulso dal gioco e non sempre compie la scelta giusta. Manca uno stop che lo avrebbe messo solo davanti a Bardi, fa poco anche in fase di copertura.

De Paul 7,5 – La luce dell’Udinese è lui, con quel piede calcia come vuole e lo dimostra la pennellata per il raddoppio di Samir. È importante sia in fase di costruzione che di non possesso, la sua dinamicità gli permette di rubare palla a centrocampo e mettere un pallone per Lasagna che serve l’assist per la doppietta di Okaka. Merita palcoscenici più importanti.

Sandro 5,5 – Luci ed ombre per il centrocampista brasiliano. Nonostante il risultato, qualche disattenzione di troppo per un mediano della sua esperienza. Pasqua lo ammonisce per un brutto fallo al 53’, dopo 7 minuti Tudor lo sostituisce con Hallfreðsson.

Mandragora 5 – Più quantità che qualità, troppi errori che mettono la sua squadra in difficoltà. Il risultato e un avversario poco pericoloso lo aiutano a non sfigurare troppo.

Stryger Larsen 6,5 – Buona spinta e buona copertura, partita preziosa e diligente sia in fase offensiva che difensiva. Sfiora il gol su assist di De Paul.

Okaka 6,5 – Che fisico! Inizia alla grande vincendo tutti i duelli di forza possibili e utilizzando questo strapotere per sbloccare la partita al 12’ quando ruba palla sulla trequarti e insacca nell’angolo basso. La sua aggressività lo porta all’ammonizione al 30’ e da quel momento perde lucidità commettendo qualche errore di troppo. Si fa trovare pronto quando Lasagna decide che il cioccolatino filtrante di De Paul meriti un finale degno.

Lasagna 7 – Appare e scompare dalla vista degli avversari quando vuole. La coppia con Okaka è ben assortita, ci mette agilità e velocità creando molti problemi alla retroguardia frusinate, chiedere ad Ariaudo che lo stende, si becca il giallo e dalla punizione nasce il raddoppio dei bianconeri. Il movimento e l’assist per Okaka per il 3-0 sono un’operazione di intelligenza e freddezza. Continua con lo stessa grinta per tutti i 90 minuti.

Hallfreðsson 6 – Riesce a dare un po’ più di ordine al centrocampo.

Nuytinck 6,5 – Un ottimo quarto d’ora per il gigante olandese, tiene bene sotto il forcing gialloblù.

Pussetto 5,5 – Entra all’85’ per uno stremato Okaka. Ha subito l’occasione per segnare il 4-1, ma sbaglia clamorosamente su una corta respinta di Bardi. Successivamente manca il tiro su cross pericoloso di D’Alessandro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy