Badu: ‘Se arriva l’offerta potrei lasciare’. Intanto il Sassuolo mette paura

Badu: ‘Se arriva l’offerta potrei lasciare’. Intanto il Sassuolo mette paura

Commenta per primo!

La vera telenovela dell’estate del mercato bianconero sembra essere quella relativa a Emmanuel Badu. Tra dichiarazioni e smentite, col procuratore del giocatore, Vagheggi, che bolla come ‘bufale’ le notizie che arrivano da Oltremanica, ci pensa il centrocampista a mettere ordine: “Sì, riconosco che ero in Inghilterra dove ho incontrato alcuni dirigenti. Ma non si sono mossi con l’Udinese. Se ci sarà un’offerta importante potrei anche lasciare “, ha detto il giocatore.

Insomma ora la palla passa allo Stoke (e all’Hull): se vogliono Badu devono pagare 6 milioni.

A dire il vero c’è un’altra telenovela che tiene banco e, orse, appassiona di più (!?) i tifosi bianconeri: si tratta dell’infinita trattativa col Napoli per portare Allan sotto il Vesuvio e Zapata in Friuli (con Britos destinato al Watford). La trattativa ha perso per strada i pezzi del suo puzzle: inizialmente Pozzo aveva chiesto anche Inler per gli Hornets, ma lo svizzero preferisce attendere notizie dal Galatasaray e ha declinato l’offerta. Sono rimasti gli altri, ma Zapata sembra preferire il Sassuolo.

Qui, forse, sta il vero nocciole della questione, al di là di come vada a finire l’intera trattativa: la vera provincia felice sta per trasferirsi dal Friuli all’Emilia? Possibile che quanto fatto dai friulani negli ultimi tre lustri non sia considerato dai protagonisti? Evidentemente i parametri che considerano sono altri. Anche Di Francesco, ci raccontano dall’Emilia, avrebbe declinato l’offerta che l’Udinese gli avrebbe avanzato dopo aver deciso di mollare Strama. Il Sassuolo offre di più, tutto qui.
E a Zapata offre anche il posto garantito, che non è poco: a Udine con Di Natale, Thereau e il giovane Perica che scalpita non è detto che la maglia da titolare sia garantita sempre. Oltre a questo mettiamoci un ingaggio pari o lievemente superiore a quello che Pozzo offre e la frittata è (quasi) fatta.

Ora serve che i diplomatici bianconeri mettano sul tavolo anche altro, come la possibilità di giocare in un gioiello. Non è poco, ma aveva ragione il ds Giaretta a dire che tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Insomma la trattativa col Napoli è tutt’altro che conclusa.

Ma Allan potrebbe rimanere a Udine? Il Napoli lo vuole a tutti i costi, ma senza contropartite è costretto a versare 16 milioni cash nella cose dei Pozzo. Il buon De Laurentiis ci starà? Non crediamo, anche se mai dire mai nel calcio (mercato). Per questo sta cercando di fare pressioni ai suoi giocatori per accettare la proposta. Ma non c’è solo Zapata a tentennare. Anche Britos non sembra del tutto convinto della soluzione Premier e qui non c’entrano i soldi, visto che gli ingaggi da quelle parti non sono come in Italia.

Mah, verrebbe da dire: vedremo come procederà la trattativa, intanto Allan si allena a Udine. Sorrisi, saluti, foto con i tifosi, insomma tutto procede come se nulla fosse.

Sul mercato, sempre sulla via Emilia, si muove il Carpi: cerca un portiere l’Udinese ha Brkic e Scuffet e qui la trattativa appare decisamente più facile, a meno che gli emiliani non dirottino le attenzioni altrove.

Infine il Chievo: una volta sistemato Zukanovic tenterà l’assalto a Nico Lopez e a sentire gli addetti ai lavori non sarà un’operazione difficile. Almeno questa.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy