Bonato: abbiamo centrato gli obiettivi prefissati

Bonato: abbiamo centrato gli obiettivi prefissati

Il direttore sportivo bianconero ai microfoni di Udinese Tv spiega le strategie dietro alle cessioni e agli acquisti lastminute

La giornata è stata particolarmente lunga e di voglia di parlare nell’aria ce n’è poca. Ma qualche spiegazione è giusta darla. Ecco, dunque, che, terminato ufficialmente il mercato, il direttore sportivo Nereo Bonato spiega le manovre dell’ultima ora in casa bianconera ai microfoni di Udinese Tv: “Ci sono state tante situazioni da considerare, la giornata è stata particolarmente impegnativa, ma si è chiusa portando in porto gli obiettivi”.

Sulla cessione (a sorpresa) di Molla Wague al Leicester, Bonato spiega: “Il reparto arretrato era un po’ folto, sono state valutate le offerte. Quella di Wague in Premier era una proposta interessante, abbiamo proseguito con quest’operazione”. All’ultimo minuto, invece, è sfumato il passaggio di Thomas Heurtaux al Nantes, Bonato sottolinea: “Ci devono essere richieste che devono essere valutate, sul mercato si fanno tante chiacchiere, ma contano i fatti. Quando ci sono le parti che non trovano accordo, non si procede. Per Thomas volevamo trovare una soluzione che desse maggiore spazio. Tuttavia con la cessione di Wague, spazio ora all’Udinese ce n’è. Era importante mantenere un numero adeguato di giocatori in organico“.

Sul ritorno del centravanti svedese Mathias Ranegie, il ds rivela: “Il 31 dicembre scadeva il contratto, da gennaio, dunque, tornava alle dipendenze della società. Vediamo se potrà darci il suo contributo”. Infine anche Gabriel Silva rientrerà a Udine dal prestito al Granada: “Sì, ma sarà un passaggio. E’ destinato a non rimanere“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy