Cambio in panchina, come cambiano i programmi

Cambio in panchina, come cambiano i programmi

Alla luce degli ultimi eventi, quale mercato ci si deve attendere dall’Udinese? La scelta di Colantuono cambierà qualche mossa? Sono queste le domande più frequenti dopo che l’addio ad Andrea Stramaccioni è diventato una certezza. DI NATALE Il primo nome che viene in mente  quello del capitano: con la permanenza di Strama sembrava che il destino di Totò fosse incerto. Invece dopo che la vicenda ha preso la piega che tutti conoscono, la permanenza a Udine è data al 99 per cento certa. Una scelta che ha fatto sorgere a molti la domanda se quanto accaduto sia stato legato in parte all’avvicendamento in panchina, e gli indizi portano a pensare che ci sia qualcosa di vero. ATTACCO Rimane il reparto su cui investire maggiormente. Saranno sei le punte in rosa, con Totò è certa la permanenza di Thereau, di Perica, così come è certo il rientro di Success. anche Vydra a giugno dovrebbe essere a Udine (il prestito al Watford scade), ma il futuro è incerto: la logica direbbe che servirebbe in Friuli, ma dopo l’ottima stagione in Inghilterra c’è da capire la volontà del giocatore. Infine le ultime indicazioni puntano a Berardi, che arriverebbe a Udine dalla Juve in cambio di Allan. Antonio+Di+Natale+Hellas+Verona+FC+v+Udinese+s5blR98BjMelCENTROCAMPO Il brasiliano dovrebbe quindi partire, e anche questo punto potrebbe aver scaturito attriti tra Strama e la società. Il tecnico bianconero si sa che ha sempre considerato imprescindibile il suo gioiello. Ora la sua possibile partenza potrebbe essere sopperito dall’arrivo in Friuli del gemonese Padoin, anch’egli della Juve, la quale deve riscattare Pereyra. In reparto dovrebbero esserci otto giocatori, appare certa la conferma di Kone, Fernandes, Guilherme, mentre Badu è molto richiesto in Inghilterra. Ci saranno innesti dalla Primavera (Pontisso, Jankto?), mentre tornerà certamente dal prestito al Latina Jaadi. Molti dipenderà da come Colantuono vorrà disporre la squadra: il suo 4-4-2 prevederebbe il ritorno di Faraoni e Edenilson per la fascia destra, mentre per la sinistra Piris e uno tra Silva e Pasquale dovrebbero essere i prescelti. Widmer, invece, sembra destinato a partire. Rientro certo per Verre, da valutare Battocchio. DIFESA  Anche qui partenza quasi certa di Heurtaux, mentre Domizzi, Wague, Danilo con in aggiunta il rientranti Mori probabilmente e il giovane Bochniewichz potrebbero completare la rosa. Con l’arrivo di Colantuono si fa il nome anche di Stendardo, pupillo del tecnico a Bergamo, mentre dal Brasile continuano a rimbalzare le voci su Luan e Samir. PORTIERI Non cambia molto: la scelta sembra quella di puntare sull’esperienza di Karnezis, con Scuffet in  prestito. Rientrerà Brkic dal Cagliari, e s di lui si dovrà fare un ragionamento se tenerlo come vice (difficile) oppure   cederlo. Meret sarà promosso definitivamente in  prima squadra. DI LA TUA! COLANTUONO IL NOME GIUSTO? [wpdevart_poll id=”2″ theme=”16″]  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy