Il mercato alla luce dei nuovi risultati (e recuperi)

Il mercato alla luce dei nuovi risultati (e recuperi)

L’Udinese ha rimandato a giugno l’acquisto della punta che quella volta dovrà sostituire Di Natale. In mezzo si parla sempre di Behrami mentre in difesa in uscita Domizzi e Pasquale. Evangelista andrà al Panathinaikos in prestito

Se il mercato in entrata della punta è stato bruscamente frenato dall’esplosione di Perica e il recupero di Zapata, il resto delle trattative continua.  Soprattutto in uscita dove alcuni elementi sembra che abbiano chiesto di poter andare a giocare con continuità, visto che a Udine sono chiusi.

La giovane stellina brasiliana, Lucas Evangelista, come già riportato ha detto sì al suo ‘maestro d’italiano‘, Andrea Stramaccioni e a breve lo raggiungerà al Panathinaikos con la formula del prestito secco fino a giugno. Strama aveva chiesto anche a Kone di raggiungerlo, ma il club bianconero sembra volersi tenere stretto il greco a meno di un’offerta importante.

In uscita Insua che dovrebbe approdare al River Plate, mentre non è assolutamente intenzione dell’Udinese cedere Widmer in questa finestra di mercato: a giugno lo svizzero avrà acquisito ulteriore valore e potrebbe essere inserito in una super trattativa col Napoli che vuole anche Zielinski. I Pozzo per la successione di Di Natale avrebbero visto in Gabbiadini la punta giusta, ma servirà convincere De Laurentiis con contropartite valide e lo svizzero e il polacco potrebbero fare al caso.
Oramai la questione punta è rimandata a giugno e se l’attaccante azzurro non arrivasse, il nome di Quagliarella è sempre valido.

A gennaio, invece, si continua a parlare di un arrivo di Behrami: ma la sua collocazione oggi non sarebbe certa visto il recupero di Guilherme e Kone, oltre alle conferme di Badu, Fernandes e Iturra. Insomma come mezzali l’Udinese ne ha, per cui a meno di una partenza improvvisa, lo svizzero del Watford oggi avrebbe difficoltà a trovare spazi esattamente come a Londra. Dove si tratta Mario Suarez e a quel punto Behrami andrà certamente via.
In uscita sempre Marquinho col Toro che insiste: il nodo è la formula della cessione, l’Udinese non vuole rischiare un altro ‘caso Surraco’, per cui chiede un’opzione di riscatto certa.

In difesa sembra vicino l’addio di Domizzi e Pasquale, entrambi in scadenza a giugno, entrambi che stanno valutando le offerte che gli stanno arrivando dalla B soprattutto. Domizzi è in trattativa avanzata col Pescara e la situazione presto si dovrebbe sbloccare.
L’Udinese a quel punto promuoverà probabilmente Mauro Coppolaro stabilmente in prima squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy