Il mercato: La ricerca di un mediano è la priorità

Il mercato: La ricerca di un mediano è la priorità

L’Udinese si muoverà sul mercato solo a fine gennaio: prima tante trattative, tante voci, ma poca concretezza. Il mediano rimane la priorità, con Behrami sempre il primo nome sulla lista. Padoin e Cigarini altre soluzioni da tenere d’occhio. In avanti a giugno l’obiettivo sembra essere Gabbiadini

L’Udinese come già detto solo negli ultimi giorni di gennaio accelererà sul mercato: del resto questa lunga finestra di trattative storicamente porta poco nelle prime due settimane, complici prezzi ancora alti e vari pezzi del puzzle che si devono incastrare in tutta la massima serie.

DIFESA  Domizzi sembrava a un passo dal Pescara invece c’è stato un rallentamento: non è dato sapere se la trattativa è definitivamente tramontata, oppure c’è ancora uno spiraglio, comunque sia il destino del difensore potrebbe essere ugualmente lontano da Udine, con il Vicenza che gli fa la corte.
Al suo posto nessun arrivo: verrà promosso in prima squadra Mauro Coppolaro.
Diverso il discorso se dovessero partire anche Heurtaux e Camigliano: difficile però che l’Udinese si privi di entrambi, ma uno dei due potrebbe lasciare il club bianconero. Sul francese Inter e Samp si sarebbero fatte sentire, ma va anche detto che l’Udinese vorrebbe cederlo a giugno quando varrà di più. Su Camigliano alcuni club di B: ad oggi è quest’ultimo ad avere più chance di partire.

GRANADA A proposito di difensori: Heurtaux, Widmer e Wague attualmente figurano in prestito dal Granada e a giugno per regolamento torneranno di proprietà del club dei Pozzo. Non sarebbe nulla di strano se non fosse che la società andalusa starebbe per passare di mano, anche se le smentite arrivano anche da Udine: una nuova proprietà rinuncerebbe facilmente a tre potenziali uomini mercato? No, ma Gino Pozzo se mai vendesse non rinuncerebbe di certo ai suoi giocatori, così come a quelli parcheggiati a Granada che sono una scommessa sul futuro (Peñaranda e Success). Per cui una soluzione si troverà eventualmente, anche se questo rimane il vero nodo da sciogliere nel caso in cui davvero Pozzo si privasse del suo ‘giocattolo andaluso’.

CENTROCAMPO Il vero obiettivo dell’Udinese sembrerebbe essere un mediano e tutti gli indizi continuano a portare a Behrami. Il Watford prima di cederlo vuole un altro giocatore e come già sottolineato Mario Suarez e Benaluane sembrano i nomi caldi. Solo se arriva uno di loro lo svizzero arriverà a Udine. Se così non fosse rimane aperta, ma non calda, la pista Padoin, altrimenti ci sarebbe Cigarini che Colantuono conosce bene. I rapporti con l’Atalanta sono ottimi, anche dopo l’affare Diamanti, per cui non ci sarebbe da meravigliarsi se l’Udinese pescasse qui. Marquinho rimane in uscita, ma oltre al Toro è forte la candidatura del Palmeiras. Insua sta valutando l’offerta del River Plate, mentre per Kone c’è stato solo qualche sondaggio, ma l’Udinese non sembra che se ne voglia privare.

ATTACCO Quagliarella o non Quagliarella, questo è il problema: attualmente il pessimismo su questo affare è tangibile, del resto l’Udinese in avanti oggi è coperta e a giugno il vero obiettivo sembra essere Gabbiadini, che piace tanto ai Pozzo e sarebbe stato individuato come erede di Di Natale.
Nell’operazione col Napoli potrebbe rientrare Zielinski che difficilmente tornerà a Udine. Per il resto in questo reparto per adesso non sono previsti altre uscite.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy