Udinese, l’esercito dei 34 prestiti. Che fine faranno?

Udinese, l’esercito dei 34 prestiti. Che fine faranno?

Da Scuffet fino a Nico Lopez c’è un esercito di prestiti che l’Udinese deve sistemare: solo una manciata ha speranze di rimanere in Friuli

Il 4 luglio, se non ci saranno movimenti prima, al Bruseschi oltre ai giocatori rimasti della passata stagione, si aggiungeranno 34 prestiti di rientro dopo una stagione. Un esercito. Solo una manciata ha speranza di rimanere nella ristretta rosa dei 25 per la prossima stagione, per gli altri per adesso solo qualche ipotesi.

Di certo è un problema non da poco e anche per questo la scelta di svolgere la preparazione al Bruseschi appare logica. Ma andiamo con calma e guardiamo ai singoli casi.

PORTIERI Simone Scuffet dovrebbe fare da vice a Karnezis, anche se il greco in caso di offerta irrinunciabile potrebbe partire: a quel punto l’oramai ex Como diverse il titolare.
Anche Zeljiko Brkic farà rientro a Udine: potrebbe diventare il secondo o anche il terzo portiere, visto che Meret andrà a farsi le ossa in B e Perisan in lega Pro.
Molto più incerto il destino di Wojciech Pawlowski, di rientro dal Granada. Guglielmo Vicario a Venezia ha fatto molto bene, non è da escludere che rimanga in Lega Pro con i lagunari, mentre per Matija Radikon non c’è alcuna certezza per ora.

DIFENSORI Cambiando reparto, Igor Bubnjic dopo l’infortunio patito a Carpi da tempo oramai si allena a Udine per recuperare: la società sembra avere fiducia in lui, almeno inizialmente dovrebbe partire col gruppo per il ritiro per poi essere valutato. Giovane promessa per ora è ancora Agostino Camigliano, che a Trapani non ha avuto molto spazio. Difficile pensarlo nel gruppo ristretto dei 25 il prossimo anno. Lo stesso vale per Daniele Mori, di rientro dal Santarcangelo.
Il Genoa dovrebbe accordarsi con l’Udinese per riscattare Gabriel Silva, a meno che il club bianconero non torno a pensare a lui per rinforzare la fascia sinistra. Molto più interessante in prospettiva Emmanuel Insua, che rientrerà dall’esperienza in Argentina. Anche in questo caso il Newell’s non disdegnerebbe averlo ancora.
Neuton di certo non farà rientro a Udine, per lui possibile un ritorno in Brasile.
Marco Faraoni, invece, deve recuperare dal grave infortunio e prima di settembre difficilmente potrà vedere il campo. Infine il giovane Bonilla aspira ad andare in Lega Pro.

CENTROCAMPISTI Il primo nome di rientro dal prestito è quello di Manuel Iturra, retrocesso col Rayo e finito ai margini pure in Spagna: impossibile ad oggi dire dove potrà finire. Per Jadson quasi certa la cessione definitiva all’Atletico Paranense.
Uomo mercato è Piotr Zielinski: che rientri all’Udinese è impossibile, al 99 per cento è del Liverpool, a meno che il Napoli non rilanci pesantemente.
Il destino di Valerio Verre è molto più incerto: potrebbe far comodo all’Udinese anche per sistemare i 4 itialini da vere necessariamente in rosa, ma la trattativa con la Fiorentina c’è. Lo svedese Melker Hallberg vorrebbe rimanere all’Hammarby, ma la Dinamo Dresda si è fatta sotto.
Frano Mlinar aspetta notizie sul suo futuro, al pari di Nabil Saadi. Tra gli ex Primavera, Jakub Jankto è quello che ha maggiori possibilità di essere visionato in ritiro da Iachini, anche se l’Ascoli proverà a rinnovare il prestito.
Tra i prestiti di rientro non ci si deve scordare di uno dei flop dell’anno passato, Marquinho: all’Al Ahli ha trovato 13 presenze e un gol, potrebbe aver convinto gli arabi a riprenderlo definitivamente.
Panagiotis Kone è uno dei prestiti con maggiore mercato: la Fiorentina non l’ha utilizzato, ma paradossalmente sta pensando di riscattarlo. Ma anche il Torino e l’Atalanta sembrerebbero in corsa per il greco.
Per Lucas Evangelista, Strama intercederà col Panathinaikos per averlo ancora con sé, mentre Jaime Romero dovrebbe passare definitivamente al Real Saragozza.

ATTACCANTI Luca Bezzo potrebbe rimanere a Monfalcone, Alexis Zapata e Aguirre al Perugia, mentre Gabriel Torje attende novità dall’Udinese che ogni anno lo rivede con sé. Antonio Vutov dovrebbe giocare ancora in lega Pro, mentre Emanuele Rovini a detta di molti osservatori è pronto al grande salto: verrà testato in ritiro. Incerto il futuro di Davide Marsura (forse ancora a Brescia), mentre Nico Lopez è in prestito fino al 207 al Nacional, ma potrebbe essere ceduto all’Internacional di Porto Alegre a breve.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy