Udinese: Tante trattative, ma ancora poche certezze

Udinese: Tante trattative, ma ancora poche certezze

L’Udinese ha in cantiere tante operazioni (molte in uscita), ma ancora non c’è nulla di definitivo. Comunque sia la politica sembra delineata: poche prime donne, si punta sempre sugli stranieri

Entro un mese l’Udinese dovrà essere pressoché pronta, se non altro nella sua struttura principale. Il 4 luglio si parte per la nuova stagione e i pezzi devono essere tutti incastrati. Intanto il mercato sembra delinearsi su una politica atta a trovare ancora stranieri.

PORTIERI Karnezis se non dovesse ricevere un’offerta importante rimarrà. L’idea che sta prendendo piede è cedere in prestito Meret per farlo giocare con continuità e richiamare alla base Scuffet. Se il greco dovesse lasciare Udine, il portiere di Remanzacco dovrebbe diventare titolare, altrimenti dovrebbe fare il vice. Da scegliere il terzo, con Perisan che andrà a farsi le ossa in Lega Pro e con Romo che a giugno si svincolerà. Possibile che l’Udinese trattenga Dimitriewski, nazionale macedone di ritorno dal Granada B.

DIFENSORI Su Danilo ci sono sempre Lazio e Fiorentina, ma il costo del cartellino (5 milioni) non sembra incoraggiarle. Possibile che alla fine il brasiliano torni in patria al Flamengo. Anche Heurtaux potrebbe partire: Samp e la solita Lazio le probabili destinazioni.
C’è l’idea di riportare in Italia Angella, ma c’è da capire anche la volontà del giocatore che oramai in Premier si è ambientato e dove ha ingaggi certamente superiori. Più plausibile un arrivo di King dal Granada.
C’è poi da capire se l’interesse descritto dai media sudamericani per Sanchez (freso del rifiuto al Barcellona B) sia reale.

CENTROCAMPISTI Fernandes, Badu, Widmer, Armero sul piede di partenza, difficile il riscatto per Kuzmanovic. Il portoghese ha fatto capire a a chiare lettere di non voler rimanere, su di lui ci sono Torino e Porto. L’Udinese chiede 5 milioni e non farà sconti. Per Badu il costo è di 6 milioni e lo Stoke City ci pensa da tempo. Per Widmer c’è un’asta che probabilmente diverrà concreta dopo gli Europei, mentre per Armero rimane plausibile la pista cinese. In arrivo Foulqueir per la fascia destra, mentre per il ruolo di mezzala piace Valdifiori. Col Napoli c’è una trattativa molto ampia che va dal ritorno in Campania di Zapata fino a Zielinski, vero jolly del mercato bianconero. L’Udinese deve scegliere se monetizzare completamente il suo cartellino (13 milioni la richiesta), oppure cercare un compratore che offra una contropartita gradita e in questo caso il Napoli sarebbe in pole.
Il club bianconero se partisse Fernandes potrebbe far rientrare Kone, che con Iachini ha esordito ai tempi del Brescia. A quel punto alla Fiorentina andrebbe Verre.
Per la fascia sinistra piace sempre il nome di Biraghi da trattare con l’Inter.

ATTACCANTI Hamdi ed El Arabi sono gli unici acquisti, ma sul marocchino c’è l’ombra ingombrante del Galatasaray. Se dovesse partire l’Udinese potrebbe gettarsi su un suo connazionale, Batna. Gabbiadini rimane un sogno ad occhi aperti, ma per ora la politica sembra non indirizzata a prendere e giocatori che pretendano il posto assicurato.
Da decifrare il futuro di Perica, mentre Aguirre ha richieste anche dal Crotone oltre che dal Perugia, dove dovrebbe rimanere Alexis Zapata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy