Zapata sì, Zapata no: l’Udinese sta prendendo tempo

Zapata sì, Zapata no: l’Udinese sta prendendo tempo

Ancora non è chiaro il destino dell’attaccante colombiano che a fine giugno rientrerà a Napoli, ma non vi resterà. L’agente: “Il team di Sarri è sufficientemente coperto”

Nel giro di poche settimane il nome di Duvan Zapata ha assunto contorni completamente diversi. Da “brutto anattrocolo”, l’attaccante colombiano si è trasformato in un meraviglioso cigno nero, conteso da grandi club non solo in Italia ma anche all’estero. Eppure il destino di Duvan rimane incerto. A giugno scadrà, infatti, il prestito e Zapata farà rientro a Napoli, ma, come abbiamo riportato nei giorni scorsi, non vestirà la casacca azzurra.

La conferma è arrivata nella giornata di ieri, attraverso le dichiarazioni del suo agente Fernando Villarreal rilasciate a Radio Crc: “Aspettiamo un colloquio per capire cosa sarà del suo futuro, ma mi pare che il Napoli in fase offensiva con Pavoletti e Milik sia ben assortito. Cercheremo nuovi orizzonti perché non ci sono mai stati nuovi segnali di interesse del Napoli. Il futuro di Duvan dipenderà da quello che decideranno Napoli e Udinese. La sua famiglia sta bene a Udine, ma ci sono diverse piste che stiamo valutando. Duvan non è mai stato arrabbiato col Napoli, anzi ringrazia sempre il club perché gli ha aperto le porte dell’Europa. Finora la disponibilità del calciatore è sempre stata totale nei confronti del Napoli”.

L’Udinese, dunque, sta prendendo tempo per decidere come muoversi nella prossima finestra di mercato. Nessuna offerta ufficiale è stata ancora presentata al club partenopeo e nel frattempo cresce la concorrenza, soprattutto a livello internazionale, per l’attaccante colombiano, che ieri ha coronato uno dei sogni nel cassetto. Al 64′ minuto della gara tra Colombia e Bolivia – valida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018 -, sul risultato inchiodato sullo 0-0, il ct Jose Pekerman ha richiamato Uribe per inserire proprio il numero nove bianconero. E a sette minuti dal termine del match è arrivata la rete dell’1-0 firmata da James Rodriguez. Grazie alla vittoria di ieri, dunque, i Cafeteros sono saliti al terzo posto del girone Conmebol a quota 21 punti (a meno 9 dal Brasile capolista e a meno due dall’Uruguay, sconfitto ieri in casa per 1-4 proprio dai verdeoro), rimanendo in piena corsa per un posto alla fase finale della Coppa del mondo. Tra Udinese e nazionale, dunque, è davvero un momento incredibile per Duvan che ha ancora a disposizione due mesi per raggiungere nuovi traguardi personali (raggiungere la doppia cifra, per esempio). Bentornato Panteron!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy