Chievo-Udinese Primavera 1-0 I bianconeri sprecano troppo

Chievo-Udinese Primavera 1-0 I bianconeri sprecano troppo

L’Udinese Primavera in cerca di un successo che confermi il primato in casa del Chievo. Balic in campo con i bianconeri. Udinese però battuta contro un Chievo che si conferma bestia nera: la capolista come spesso accade crea tantissimo, ma sbaglia troppo e paga dazio a una squadra solida e che scavalca con q questo risultato proprio i bianconeri.

Commenta per primo!

L’Udinese primatista fa visita al Chievo,  su un campo che negli ultimi tre anni non ha mai portato successi ai ragazzi di Luca Mattiussi. L’ultimo arrivò alla prima giornata di tre anni fa, nel 3-1 firmato dal gran gol di Jakub Jankto.

FORMAZIONI

Chievo: Pavoni, Carminati, Kaleba, Pogliano, Oprut, Polo, Danieli, Rabbas, Kiyine, Liberal, Isufaj. A disp.:Anderloni, Dukic, Nuti, Sbampato, Franchini, Stojanovic, Bertagnoli, Cataldi, Miranda, Ngissah, Placidi, Vignato. All.: D’Anna.

Udinese: Borsellini, Zanetti, Geromin, Bovolon, Vasko, Parpinel, Armenakas, Balic, Melissano, Djoulou, Magnino. A disp.: Savoldelli, Serafin, Brunetti, Pieve, Halilovic, Crisciti, Varesanovic, Variola, Ruscio Garmendia, Samotti, Micoloso, Paoluzzi. All.: Mattiussi.

Arbitro: Sig. Pietropaolo di Modena

PRIMO TEMPO Oggi nell’Udinese non c’è Jankto che siglò tre anni f all gol vittoria, m c’è un gruppo solido e ben disposto in campo. La partita non è comunque facile contro un Chievo altrettanto ben disposto che tenta subito di sfruttare il fattore campo, sfruttando anche qualche piccola incertezza di Vasco. La prima occasione è di marca bianconera con Balic che sfiora il gol dopo una bella azione sulla sinistra. Al 15′ è Armenakas a provarci dalla distanza, in mezzo tanto possesso palla dei clivensi.
Al 20′ l’Udinese ha l’occasione della vita, grazie a un’uscita sconsiderata di Pavoni, la palla arriva al limite dell’area ad Armenakas che, a porta vuota, manda incredibilmente fuori. Gol sbagliato e gol subito: al  37′ il il Chievo passa in vantaggio con  Liberal che crossa in area per Isufaj che con una splendida mezza rovesciata porta  avanti i suoi. Pochi istanti più tardi, Djoulou costringe Pavoni alla deviazione in angolo, ma i friulani chiudono la prima frazione sotto.

SECONDO TEMPO Chievo che cerca subito il raddoppio. Mattiussi corre ai ripari per tamponare qualche falla in mezzo e mette dentro Halilovic per Armenakas. Al  59′ Chievo ancora vicino al gol con  Rabbas che colpisce l’incrocio dei pali.
Udinese poco dopo atti con  Djoulou che prova la conclusione dalla distanza  mandando il pallone sul fondo. Al 69′ Parpinel si trova solo in area, ma il controllo del pallone non è dei migliori.
La gara si accende dopo i cambi, con il Chievo che al 74′ con Isufaj che non arriva sul pallone. Pochi stanti più tardi Garmedia, a tu per tu con Pavoni, non riesce a stoppare il pallone e spreca. Ma non è nulla quello che al 90′ accade a Melissano che sbaglia sempre a porta vuota.

Udinese dunque battuta contro un Chievo che si conferma bestia nera: la capolista come spesso accade crea tantissimo, ma sbaglia troppo e paga dazio a una squadra solida e che scavalca con q questo risultato proprio i bianconeri.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy