Mattiussi: Soddisfatto della squadra e di Halilovic

Mattiussi: Soddisfatto della squadra e di Halilovic

L’Udinese Primavera ha regolato senza se e senza ma la Salernitana per 4-2: le due reti campane dovute ai soli due errori bianconeri, ma la squadra di Mister Mattiussi poteva chiudere anche con un attivo più largo. Molto bene Halilovic all’esordio, ma bene tutto il collettivo e il tecnico alla fine si dice più che soddisfatto

Commenta per primo!

L’Udinese Primavera è tornata alla vittoria e lo ha fatto con merito: se non fosse stato per due episodi, coincisi con le due reti subite, il risultato poteva essere ancora più tondo rispetto al 4-2 finale con cui i bianconeri hanno regolato la Salernitana. “Se non ci complichiamo la vita non siamo noi!” ci scherza su mister Luca Mattiussi, che ha comunque da che elogiare i suoi: “Abbiamo avuto tante occasioni e stati bravi a reagire quando necessario. Alla prima azione loro hanno pareggiato, ma siamo riusciti a chiudere comunque  sul 3-1 la prima frazione su un campo davvero infame (la pioggia lo aveva appesantito oltre misura, ndr)”.

Nonostante l’handicap del terreno di gioco “la squadra ha giocato palla a terra – prosegue il tecnico -, nella ripresa potevamo chiudere prima, poi c’è stato quel gol per il 3-2 momentaneo, ma anche in questo caso abbiamo reagito. Oggi rispetto ad altre volte abbiamo gestito meglio la gara“.

Le note positive sono tante, da Garmendia classe cristallina a Pontisso geometra della mediana, fino a Borgobello, Geromin, Prtajin e capitan Magnino. Ovviamente, però, l’attenzione era incentrata su Dino Halilovic, autore di un’ottima prestazione all’esordio in campionato suggellata dal gol iniziale:  “Ci ha dato qualità nel palleggio, ha giocato novanta minuti, è un ragazzo lineare, gioca semplice, sono molto soddisfatto di lui e della squadra“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy