Primavera: Non mancano i problemi, ma tanta voglia di fare le scarpe al Milan

Primavera: Non mancano i problemi, ma tanta voglia di fare le scarpe al Milan

L’Udinese Primavera riparte dal Milan, ma non mancano i problemi per mister Mattiussi che ha qualche elemento acciaccato. Grande soddisfazione per Perisan e Pontisso che hanno firmato il nuovo contratto con l’Udinese

L’Udinese Primavera riparte per il girone di ritorno contro una delle squadre più forti del campionato, il Milan (ore 14:30 sabato 16 a Codroipo). E per mister Luca Mattiussi non mancano i problemi di formazione.

PROBLEMI Geromin al 90 per cento non sarà convocato a causa di un problema muscolare che sta affiggendo il centrocampista, Coppolaro forse è convocato in prima squadra, Mincione è fuori da un mese per la frattura al malleolo, Borgobello sta recuperando dall’infortunio subito nell’ultima gara disputata in campionato contro il Brescia al pari di Variola. Per questi ultimi due c’è moderato ottimismo, ma tutte le ultime indicazioni arriveranno solo dopo l’amichevole in famiglia con la prima squadra di giovedì e la rifinitura di venerdì. Certa dell’assenza del secondo di Perisan, il portiere Dani, che ha subito la frattura a un dito della mano. “Quando giochi con una grande squadra le motivazioni vengono però da se – afferma Mattiussi -: non sarà facile, il Milan è la squadra più in forma del campionato, poi avendo perso all’andata il loro approccio non sarà morbido, ma faremo di tutto per metterli in difficoltà“.

FORMAZIONE Da quanto trapela ci sono quindi scelte obbligate dietro e in mezzo. In difesa, se mancherà Coppolaro, possibili titolari Joao, Francescutti e Maghzaui, visto che anche il neo aggregato Ermacora non è al top.
In mezzo Garmendia, Pontisso, Magnino sono certi, poi gli ultimi due posti verranno decisi all’ultimo. Davanti Armenakas dovrebbe fare coppia con Prtajin.

SODDISFAZIONI Il lavoro svolto in questi anni, intanto, ha portato anche alla firma del contratto che legherà Pontisso e Perisan all’Udinese per i prossimi 4 anni e mezzo. “Grande soddisfazione per loro che hanno aggiunto l’obiettivo di conquistare la fiducia della società dove sono cresciuti e per cui tifano. Se lo meritano. E’ il segno tangibile che se ci sono giocatori meritevoli vengono premiati“, afferma fiero di loro il tecnico.

QUI MILAN E’ terminata con il risultato di 4-3 Fiorentina-Milan, gara turno unico dei Quarti di finale Coppa Italia Primavera. Una sconfitta bruciante, col Milan che può recriminare su qualche episodio e che darà carica aggiuntiva in campionato.
A Codroipo mister Brocchi dovrebbe schierare Polizzari tra i pali; Turano, De Santis, Bordi in difesa;  Felicioli, El Hilali, Hadziosmanovic, Locatelli, Cutrone, in  mediana; Crociata e Casiraghi davanti.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy