Primavera Udinese-Bari 3-0

Primavera Udinese-Bari 3-0

I bianconeri in campo nell’anticipo mattutino contro il Bari. Un’ottima Udinese domina dal primo minuto e porta a casa un successo che la avvicina ulteriormente alla vetta. Molto bene il rientro di Garmendia, molto bene Armenakas e Djoulou, ma tutta la squadra da Capitan Magnino in poi ha offerto una prova maiuscola

Commenta per primo!

Udinese Primavera in campo dopo la lunga sosta. Di fronte il Bari reduce dalla pesante sconfitta contro il Cittadella.

UDINESE: Borsellini, Zanetti, Ermacora, Bovolon, Vasko, Parpinel, Armenakas, Magnino, Melissano, Djoulou, Halilovic. A disp.: Savoldelli, Serafin, Brunetti, Pieve, Geromin, Crisciti, Varseanovic, Variola, Garmendia, Samotti, Nicoloso, Paoluzzi. All.: Mattiussi.

BARI: Faggiano, Turi, Scalera, Gernone, Panebianco, Yebli, Clemente, Ndiaye, Coratella, Portoghese, Ippedico. A disp.: Artal, Viola, Pasquino, Vaccaro, Cabella, Rizzo, Romanazzo, Chinapah. All.: Urbano.

MARCATORI: 8′, 19′ st Magnino rig.(U); Parpinel 25′ st

Sotto una pioggia battente i bianconeri partono subito forte dimostrando di voler cancellare subito la pesante sconfitta patita a Empoli:  Al 7′ Armenakas in mezzo per Djoulou il quale viene atterrato. Rigore poi realizzato da capitan Magnino.
Udinese che inizia a essere ancora più tambureggiante, e prima con Armenakas al 16′, poi con Djoulou al 20′ va ancora vicino alla rete. La squadra di Mattiussi nonostante un campo pesantissimo gioca in velocità, occupando tutti gli spazi e non dando respiro ai pugliesi che appaiono tramortiti: biancorossi che si vedono per la prima volta solo al 30′ con un tiro dalla distanza ben parato da Borsellini. Poi ancora tanta Udinese, che però pecca di cinismo e non concretizza un raddoppio che sarebbe meritato.

Nella ripresa il Bari scende in campo con un piglio diverso e maggiore organizzazione di gioco, grazie soprattutto a una miglior posizione in campo di Ndiaye e di Yebli, che cerca di mettere in difficoltà l’Udinese tagliando la difesa in velocità. MA nel momento migliore del Bari, ecco di nuovo l’Udinese colpire. Al 19′ nuovo rigore per fallo di Ndiaje su Bovolon. Sempre Magnino dal dischetto che  raddoppia firmando la doppietta personale.
Friulani oramai padroni del campo e al 25′ Armenakas prima si conquista un corner, che poi batte per la testa di Parpinel che porta  atre le reti.

Un’ottima Udinese domina dal primo minuto e porta a casa un successo che la avvicina ulteriormente alla vetta. Molto bene il rientro di Garmendia, molto bene Armenakas e Djoulou, ma tutta la squadra da Capitan Magnino in poi ha offerto una prova maiuscola

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy