Primavera Udinese-Benevento 4-2

Primavera Udinese-Benevento 4-2

L’Udinese Primavera attesa dal banco di prova Benevento. Udinese che si impone nella ripresa dopo aver sofferto, in una girandola finale di emozioni che confermano quanto sia equilibrato questo girone. Halilovic e Armenakas su tutti nella ripresa danno una mano decisiva ai bianconer

Commenta per primo!

L’Udinese Primavera di mister Mattiussi sfida il Benevento. Dopo il pari con il Cittadella questo è per l’Udinese un banco di prova per cercare di riprendersi la vetta della classifica.

FORMAZIONI UFFICIALI:
Udinese: Perisan; Zanetti, Geromin, Bovolon, Vasko, Parpinel, Variola, Magnino (C), Melissano, Djoulou, Halilovic.
A disp.: Borsellini, Pieve, Ermacora, Serafin, Brunetti, Nicoloso, Samotti, Paoluzzi, Armenakas. All.: Mattiussi

Benevento: Piscitelli; Iodice, Cesarano, Donnarumma, Rutjens Oliva, Fusco, Castaldo, Crudo, Filogamo, Brignola, Volpicelli.
A disp. Mascagni, Martone, Paradisi, Norburn, Ronga, Maisto, Quattrocchi, Pinto, Liguori, Sacco, Sorgente. All.: Ignoffo

MARCATORI: 20′ Filogamo(B); 17′st.- Halilovic (U); 21’st.- Melissano (U); 38’st.- Filogamo rig.(B); 44’st.- Halilovic(U); 47’st.- Armenakas(U)

PRIMO TEMPO Gara che comincia col Benevento che si chiude bene e con l’Udinese che tenta di aggredire, ma sono i campani a prendere pian piano possesso di tutti gli spazi, con la squadra di Mattiussi che conferma una certa difficoltà nell’importo con squadre che lottano su ogni pallone e che concedono poco alle giocate altrui. Al 17′ è Perisan a salvare il risultato su Filogamo dopo un errore di tutta la difesa.
Le difficoltà bianconere prendono forma con il vantaggio del Benevento: al 20′ gran sinistro a giro di Filogamo e vantaggio meritato.
La reazione dell’Udinese c’è, i bianconeri iniziano a macinare gioco nell’ultima parte del primo tempo, ma fanno comunque difficoltà ad andare al tiro, al quale invece ci va ancora il Benevento al 43′ mettendo ancora Perisan in evidenza.

SECONDO TEMPO Si gioca sulla falsariga della prima frazione: l’Udinese tenta di agguantare il pari, ma di fronte ha una squadra ben organizzata e molto fisica soprattutto in mezzo al campo dove si fatica a velocizzare la manovra.
I bianconeri però pressano di più e Halilovic sale in cattedra: al 61′ è proprio il croato a regalare il pari che dà ulteriore fiducia ai friulani che ora hanno il pallino del gioco in mano.
Questa superiorità si materializza definitivamente al 65′ con Melissano, che ribalta il risultato. Armenakas, appena entrato, ha dato vivacità all’attacco, e priori dal piede dell’australiano parte il tiro che dopo la respinta di Piscitelli termina sui piedi del bianconero che insacca il raddoppio.
Quando però i bianconeri pensano di avere la gara in pugno, ecco tornare fuori il Benevento pe run finale pirotecnico. All’80’ Rigore per gli ospiti dopo un fallo di mano in area. Batte Filogamo che insacca il pari.
L’Udinese non ci sta e  all’89’ agguanta un nuovo, decisivo, vantaggio con Dino Halilovic  che sfrutta al meglio un assist molto bello di Djoulou. Non è finita: Al 92′ Armenakas trova la rete che chiude definitivamente la gara con una  conclusione che infila Piscitelli senza scampo.

Udinese che si impone nella ripresa dopo aver sofferto, in una girandola finale di emozioni che confermano quanto sia equilibrato questo girone. Halilovic e Armenakas su tutti nella ripresa danno una mano decisiva ai bianconeri.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy