Primavera Udinese-Carpi 3-0 I bianoneri dominano gli emiliani

Primavera Udinese-Carpi 3-0 I bianoneri dominano gli emiliani

L’Udinese Primavera di mister Mattiussi a Casarsa a caccia di punti che valgono i primi posti contro il Carpi, ottavo e da non sottovalutare. Udinese che vuole confermare il fattore casa dove ha preso 11 punti (su 17).

Commenta per primo!

L’Udinese a 17 punti cercasi risalire la vetta giocando di domenica pomeriggio a Casarsa, orario e località insolite per i bianconeri. Juventus ha infatti allungato a 25 punti, uno in più del Torino (prossimo avversario dei friulani) e due in più del Chievo.

UDINESE: Borsellini; Zanetti, Ermacora, Bovolon, Vasko, Parpinel, Armenakas, Magnino, Ewandro, Balic, Djoulou. A disp.: Vidizzoni, Serafin, Brunetti, Pieve, Geromin, Crisciti, Varesanovic, Halilovic, Paoluzzi, Samotti, Nicoloso, Melissano. All.: Mattiussi

CARPI: Rausa, Fumanti, Scarf, Fofana, Villa, Melani, Di Pierri, Tacconi, Colato, Faiola, Insolito. A disp.: Bazzano, Bottoni, Aristei, Nardini, Sapone, Odasso, Pernigotti, Goh, Sarri. All.: La Manna

LA PARTITA Ewandro fa il suo esordio dopo l’infortunio, Balic viene confermato in una mediana con Magnino e Bovolon. Mancherà  Garmendia, il quale deve scontare una giornata a causa dell’espulsione rimediata nello scorso turno in Campania.
Proprio i due assi della prima squadra Balic e Ewandro confezionano il vantaggio dopo un minuto. assist del croato che il brasiliano deve solo mandare in rete. Vantaggio lampo e Udinese che domenica fin dalle prima battute. E’ sull’asse Balic-Ewandro che si vedono le cose migliori, cin il  Carpi pericoloso solo al 27′ con Isnolito che coglie il palo. E’ l’unica firmata in una gara dominata dai bianconeri che colgono anche  una traversa clamorosa dai 30 metri sempre con Balic, il migliore in campo.

Si riparte senza cambi, col Carpi che coglie il secondo palo al 63′ con Di Pierri. Ma non passa nemmeno un minuto  e c’è il raddoppio dell’Udinese con Parpinel che dal centro dell’area batte il portiere. I bianconeri controllano agevolmente, il armi tenta il tutto per tutto per are un forcing be controllato dalla mediana bianconera, decisamente di caratura superiore. Friulani che sprecano alo scadere con Varesovic il terzo gol, che sarebbe stato il degno sigillo su una gara giocata in maniera impeccabile. Rete che arriva al 93′ con Djoulou che insacca di  potenza, andando via a più avversari. Bianconeri che vincono però non solo con i fouoriclasse che non sono solo i ‘fuori quota ‘ Balic e Ewandro, ma anche Bovolon, Armenakas, Magnino e tutta una squadra che ha capito le lezioni avute: o si gioca al massimo con tutti, o si patisce e questa squadra sembra maturare anche sotto questo profilo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy