Primavera: Udinese-Milan 0-1 Bianconeri tutto cuore e sostanza, ma non basta

Primavera: Udinese-Milan 0-1 Bianconeri tutto cuore e sostanza, ma non basta

Prima di ritorno per l’Udinese Primavera di mister Mattiussi contro il Milan: tre punti di distacco tra i rossoneri e i bianconeri che regalano i primi trenta minuti, vanno in svantaggio e reagiscono nella ripresa dove avrebbero meritato il pari per quanto fatto vedere. L’arbitro ci mette del suo a innervosire la gara con decisioni dubbie condite con l’espulsione a dir poco esagerata di Pontisso.

Codroipo
Gennaio 16, 2015
15/ma giornata Campionato Primavera

UDINESE Perisan; Maghzaui (Borgobello al 9′ st), Geromin, Francescutti, Coppolaro, Joao, Magnino, Pontisso, Prtajin, Armenakas (Melissano al 9′ st), Garmendia (Amoroso 17′ st) (Savoldelli, Presello, Serafin, Goa, Ermacora, Tedesco, Varola, Borgobello,Melissano, Castri, Lenardi, Amoroso) ALL MATTIUSSI

MILAN Plizzari, Turano (Piacentini al 23′ st), Felicioli, Mondonico, El Hilali, Bordi, Zanellato (Agnero al 64′), Locatelli, Putrone, Crociata Casiraghi (Cancelli, Malberti, De Santis, Gamarra, Iudica, Hamadi, Hadziosmanovic, Bianchimano, Piacentini, Agnero, Careccia, Zucchetti) ALL BROCCHI

Arbitro Condeo
Marcatori Crociata
Ammoniti Zanellato, Crociata, Pontisso, Prtajin, El Hilali
Espulsi Pontisso

Prima di ritorno per l’Udinese che cerca di scalare la classifica in vista della corsa Playoff. Dopo aver battuto il Milan alla prima giornata, ora tra i rossoneri e i bianconeri di mister Mattiussi ci sono tre punti di distacco in favore della squadra di Brocchi.
4-3-3 per il Milan, 3-5-2 classico per l’Udinese. Rossoneri che si mostrano subito pericolosi, con Perisan ottimo in uscita al 9′.

I bianconeri appaiono un po’ schiacciati e la prima occasione arriva solo su punizione da Simone Pontisso al 15′, subito dopo però è ancora Putrone a mettere in crisi la difesa dell’Udinese. Mister Mattiussi appare al quanto irritato dell’atteggiamento dei suoi.
E’ il Milan a fare la gara e al 20′ è ancora il portiere friulano a evitare guai seri: troppo distratta la retroguardia bianconera.
Pian piano l’Udinese prende le misure e la partita cala i suoi ritmi: bianconeri che però faticano a costruire azioni, anche se in mezzo il fraseggio non manca con Pontisso e Magnino decisamente in palla.
Al 31′ bellissima combinazione tra i due centrocampisti friulani, ma Mondonico ci mette una pezza recuperando al limite dell’area.
Un minuto dopo Crociata porta in vantaggio i rossoneri: buco difensivo, l’attaccante rossonero è libero davanti a Perisan e non sbaglia.
Al 43′ grande occasione per Ivan Prtajin: ruba un pallone a Bordi sulla trequarti, si invola, il diagonale però va fuori di un soffio. Un attimo dopo Francescutti salva sulla linea su Casiraghi: troppe indecisioni dietro per i bianconeri, troppo sterili ancora davanti. Questa la sintesi ai minimi termini della prima frazione.

Ripresa senza cambi iniziali. Udinese più propositiva, Milan sempre compatto, ma i Friulani hanno iniziato con personalità la ripresa. I ritmi non sono alti, in avanti Garmendia e Armenakas non sono al top e la manovra non si velocizza, nonostante la buona volontà mostrata dai suoi.
Mattiussi al 54′ mette in campo Borgobello e Melissano per dare verve alla fase offensiva, al posto di Maghzaui e Armenakas.
Appena dopo il cambio ecco Pontisso su punizione magistralmente battuta e altrettanto magistralmente respinta da Plizzari.
Udinese che comunque continua ad attaccare a testa bassa, anche se il Milan è ben chiuso e non regala nulla.
Mattiussi al 68′ mette dentro anche Amoroso che va a sostituire Garmendia vittima dei crampi: per lo spagnolo una prestazione non all’altezza delle sue possibilità. L’impegno e qualche bella giocata non sono mancati, ma specie nel primo tempo lo spagnolo ha commesso anche qualche errore.
Il Milan è compatto, ma comunque è l’Udinese a fare possesso palla: purtroppo manca il guizzo, l’accelerazione giusta, nonostante il 4-3-3 che Mattiussi ostenta nel finale.
Lo sforzo fisico profuso fa calare nel finale la squadra di Mattiussi, che comunque continua a cercare il pari che per quanto visto soprattutto nella ripresa sarebbe meritato.
Al 35′ Prtajin va vicinissimo al gol, ma il pallonetto esce di pochissimo sopra la traversa. Un minuto dopo il croato scarica un destro potentissimo che scheggia il palo ed esce di poco.
Davvero sfortunata l’Udinese nel finale: purtroppo i primi trenta minuti di gara pesano nel computo generale, ma questa squadra c’è sempre come prestazione globale. Purtroppo manca sotto rete, vecchio adagio che si ripropone.
C’è anche il nervosismo finale a metterci lo zampino: il Milan reagisce dopo un fallo, El Hali accende una rissa, i bianconeri rispondono anche per via di alcune decisioni arbitrali dubbie che hanno incattivito la partita.  E Pontisso ne paga le conseguenze, con una espulsione a dir poco ingiusta.

Insomma il cuore non basta: i trenta minuti iniziali del primo tempo sono costati troppo cari alla squadra di mister Mattiussi, che come sempre fa la prestazione e non è di certo inferiore agli avversari che però si prendono i tre punti anche a causa di un arbitraggio ancora una volta a dir poco confusionario. L’Udinese c’è, i punti no e purtroppo mancano ancora i gol: alla fine su questo si deve continuare a ragionare.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy