Udinese Primavera, col Pescara per rialzarsi subito

Udinese Primavera, col Pescara per rialzarsi subito

Dopo il ko con l’Ascoli, l’Udinese Primavera di mister Mattiussi (neo papà per la terza volta) affronta il Pescara per riprendere il cammino verso i posti che contano

Chi ha assistito ad Udinese-Ascoli di Primavera avrà notato con un certo disappunto quanto i bianconeri Friuli siano stati abilissimi nello sprecare una infinità di occasioni da gol, mentre i marchigiani con due tiri si sono presi la vittoria.
Si è invertito quanto accaduto all’andata, ma rimane il fatto che l’Udinese deve trovare sempre la massima concentrazione, a anche se va detto che quella partita se fosse durata 180 minuti non avrebbe cambiato risultato.

“Alla fine non posso che confermare questo  afferma mister Mattiussi – anche se abbiamo commesso alcune ingenuità che dobbiamo limare e dobbiamo essere più ciici, questo è certo. Se giochiamo con umiltà possiamo fare bene con chiunque, con l’Ascoli ci è mancato il passo finale, il gol. Chiaro che poi siamo giudicati per il risultato, ma chi ha visto la partita sa che abbiamo dato tutto, ma purtroppo anche sbagliato tanto”.

Ora dale Marche ala trasferta in Abruzzo contro il Pescara, dove all’andata fu vittoria sofferta. “Loro sono esperti, hanno un bel gioco e attaccanti interessanti. Quindi massima attenzione. Questo girone sta dimostrando che tutti se la possono giocare con tutti”.

L’Udinese, nonostante il ko, rimane nelle zone alte della graduatoria. e una vittoria contro il Delfino la rilancerebbe certamente. Il calendario nelle ultime gare non è stato facile con Torino e Juve affrontate in seria, ora sulla carta l’Udinese può sfruttare il suo potenziale, anche se le perdite di Magnino e Geromin sono stati colpi duri,.Va detto però che gli allievi che mister Mattiussi porta con sé come Bocic e Condolo hanno già impressionato per carattere e abnegazione. Loro sono il futuro, ma il presente passa inevitabilmente per la crescita di Armenakas, Bovolon, Garmendia, gente che in questa categoria fa la differenza se solo si inizia prendere la porta con più frequenza.

Schermata 2017-02-03 alle 11.24.15

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy