Udinese Primavera, sosta forzata per recuperare al meglio tutti

Udinese Primavera, sosta forzata per recuperare al meglio tutti

Altra sosta di campionato per la Primavera che dopo aver battuto il Como deve attendere tre settimane per andare in casa dell’Inter. Una sosta che se da un lato non è di certo benefica, dall’altro serve a recuperare al meglio tutti i bianconeri in vista delle ultime gare di campionato

Una sosta forzata per il campionato Primavera che ha una doppia facciata. La prima dice che dopo il lungo stop per il ‘Viareggio’ , queste altre due settimane di stop non aiutano a mantenere alta la concentrazione. Dall’altro lato per l’Udinese è l’occasione di recuperare al meglio quegli elementi che per un motivo o l’altro non erano al top, vedi Coppolaro, Pontisso, Garmendia, Varriola, Serafin. “Alla fine abbiamo fatto una partita in un mese e mezzo: non è facile allenarsi senza giocare gare ufficiali“, ammette mister Luca Mattiussi. Ma, come detto, non tutti i mali vengono per nuocere.  IMG_8359Gli allenamenti ora servono a ricaricare le batterie, l’Udinese veniva da un momento non facile dopo le quattro sconfitte consecutive interrotte dalla bella vittoria sul Como. Il risultato non è primario, ma è importante per cui non coglierlo è diventata fonte di un po’ di tensione. Normale per qualunque contesto, per cui questa è una settimana di ‘scarico‘ soprattutto mentale per recuperare in vista delle ultime tre gare con Inter, Atalanta e Brescia: “Non regaleranno nulla, questo sarà uno stimolo anche per noi. Dobbiamo cercare di fine bene la stagione“, continua il tecnico bianconero.

Intanto continuano ad allenarsi in gruppo anche i maliani Mallè e Bakayoko che verranno valutati dal club che deciderà se tesserarli per la prossima stagione.
Il programma, infine, non prevede impegni in questo weekend, mentre per sabato prossimo si cerca un avversario in vista dell’Inter.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy