Aguirre: A Verona gara importantissima

Aguirre: A Verona gara importantissima

Aguirre potrebbe ritagliarsi un ruolo importante ora che Zapata è fuori e ha compromesso la sua stagione. L’uruguaiano, però, deve rispondere presente, altrimenti l’Udinese potrebbe davvero pensare a Palladino.

Ospite di Udinese Channel l’attaccante ha spiegato le sue sensazioni: “Abbiamo tutti un bel rapporto, soprattutto tra noi sudamericani, ma in generale c’è un grande rapporto tra tutti gli elementi della squadra. A Verona è una partita importantissima. Veniamo da due risultati utili e sappiamo di dover continuare su questa strada. In questo campionato tutte le partite sono difficili. Pensiamo solo a vincere, perché la squadra merita di vincere un’altra partita per ritrovare la fiducia persa dopo le 4 sconfitte consecutive. Ora stiamo lavorando. Appena rientreranno tutti i nazionali, ci concentreremo in maniera intensa sulla sfida di domenica”.

Aguirre a Udine è chiamato anche a cancellare l’esperienza di Empoli che non ha concesso molto spazio:“Ricordo che sono rimasto colpito dal freddo invernale. Ora mi sono abituato. Anche lì è stato importante trovare ragazzi uruguayani, come Vecino e Laxalt. Sono contento che lui al Genoa stia trovando tanto spazio, anche se non mi aspettavo che si adattasse così bene al ruolo di esterno sinistro. Siamo grandi amici e sono davvero contentissimo per lui. A Empoli ho ovviamente legato anche con Zielinski, che secondo me diventerà un giocatore fortissimo. Io non ho mai visto un giocatore che calcia così bene con tutti e due i piedi”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy