Benatia: “Sono legato all’Udinese, spero si salvi”

Benatia: “Sono legato all’Udinese, spero si salvi”

Le dichiarazioni del difensore

di Redazione

UDINE – Sabato pomeriggio, all’Olimpico, l’Udinese sarà ospite della Roma in un’altra delicatissima sfida. Con il ritorno di Tudor i friulani hanno totalizzato ben sette punti in tre partite, vincendo l’ultimo scontro diretto con l’Empoli. Per la salvezza, però, la strada è ancora lunga e uscire dalla trasferta capitolina con un risultato positivo sarebbe fondamentale non solo per la classifica, ma anche perché andrebbe ad incrementare ulteriormente la fiducia della squadra bianconera. Ai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha parlato un doppio ex della sfida: Medhi Benatia. 

LE SUE PAROLE – “L’Udinese può salvarsi. A Udine voglio bene, i Pozzo sono stati fondamentali, come Guidolin. Mi ha insegnato la mentalità italiana e la cultura del lavoro, mi ha fatto capire come ci si comporta in un gruppo e con la sua Udinese facemmo dei risultati incredibili. Con Garcia ho lavorato solo un anno, ma gli voglio bene. Mi ha dato fiducia, a volte gli facevo anche da interprete, dopo i due mostri Totti e De Rossi mi fece capitano. Sono cose che non dimentico, così come l’Olimpico. Quando entri in quello stadio, con quella gente, hai voglia di spaccare il mondo. Meriterebbero di vincere di più, quei tifosi. E io li capisco. Il vero romanista vuole vincere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy