Bentornato Angella-gol! L’Udinese batte il Cagliari 2-1

Bentornato Angella-gol! L’Udinese batte il Cagliari 2-1

Prosegue la striscia positiva casalinga dei bianconeri che cancellano la delusione del San Paolo. Dopo il rigore fallito da Thereau al 30′, nella ripresa Perica e Angella aprono e chiudono la gara. Del “solito” Borriello il gol rossoblu

Riscatto immediato per l’Udinese che dopo il ko di sei giorni fa a Napoli rialza la testa contro il Cagliari. Al termine di una gara ricca di episodi e di azioni, oggi pomeriggio i bianconeri hanno battuto 2-1 la formazione di Massimo Rastelli, allungando ulteriormente la striscia positiva casalinga iniziata dal pareggio con la Juventus del 5 marzo scorso (ultimo ko interno il 19 febbraio, contro il Sassuolo). Nonostante la giornata stonata di Cyril Thereau – che ha sbagliato un rigore al 30′ -, il team di Gigi Delneri è riuscito nella ripresa a piegare i sardi grazie all’uno-due firmato da Stipe Perica (entrato proprio al posto dell’attaccante francese) e Gabriele Angella (alla prima marcatura stagionale). Qualche brivido solo nel finale con Marco Borriello, ancora una volta in rete contro i friulani e con Salomon, tra i migliori in campo, la cui conclusione viene fermata sulla linea da Danilo. Dodicesimo successo stagionale, quindi, per l’Udinese che si porta a meno due dal decimo posto occupato dalla Sampdoria, sconfitta in casa dal Crotone. E domenica si va a Bologna con l’intento di completare l’opera.

Cronaca. Delneri, come anticipato ieri in conferenza stampa, schiera dall’inizio Felipe al posto dell’infortunato Samir. Rientra nell’undici Angella, costretto a disertare la trasferta di otto giorni fa a Napoli per gastroenterite, mentre a centrocampo confermato il terzetto formato da Badu, Hallfredsson e Jankto. Sul fronte opposto, mister Rastelli, costretto a fare i conti con alcune assenze (Ceppitelli, Colombo, Melchiorri, Dessena e Ionita), manda in campo un 4-3-2-1 con Joao Pedro e Sau a sostegno di Borriello. Prima del fischio di inizio viene osservato un minuto di raccoglimento per la tragica scomparsa del ciclista Michele Scarponi, avvenuta ieri mattina. L’Udinese parte subito con il piglio giusto. Al 5′ minuto si registra la prima azione offensiva dei bianconeri: Danilo recupera un pallone nella metà campo rossoblu e serve De Paul che conclude centralmente, chiamando in causa Rafael. Un minuto dopo Hallfredsson apre sulla destra per Zapata: il colombiano conclude sul primo palo, il portiere brasiliano respinge e successivamente interviene De Paul che conclude con un rasoterra, parato in due tempi da Rafael. Al 10′ si vede il Cagliari con Borriello che conclude a rete, vincendo un contrasto con Felipe ma nell’azione ci sono due irregolarità evidenti: la posizione di fuorigioco dell’attaccante ex Atalanta e il tocco di mano. L’arbitro Marini, dunque, annulla. Al 30′ si registra un episodio-chiave: Widmer entra in area sarda, si coordina per servire un attaccante, ma viene atterrato da Barella. Il direttore di gara indica immediatamente il dischetto. Thereau si presenta sul punto di battuta ma conclude centralmente e Rafael riesce a liberare lo specchio. Sulla respinta interviene Hallfredsson che manda altissimo. Al 45′ ancora un’occasione per i padroni di casa: è De Paul a calciare verso lo specchio ma Rafael si supera. Nella ripresa, al 12′ la prima parata porta la firma di Karnezis che blocca una conclusione alta di Tachtsidis. Al 13′ Delneri inserisce Kums per Badu e al 21′ Perica prende il posto di Thereau. Proprio il croato sblocca la gara: pallone difeso da Kums e il croato scaglia una conclusione potente e imparabile. Dopo soli 120 secondi arriva il 2-0: corner battuto dalla destra da Rodrigo De Paul, pasticciano in area Bruno Alves e Deiola e Angella intercetta battendo il portiere brasiliano. Qualche istante dopo è ancora Perica a impensierire il portiere avversario con una conclusione fuori di pochissimo. Al 41′ il Cagliari accorcia: cross dalla destra sul primo palo sul quale si avventa Borriello che di testa trafigge un incerto Karnezis. A tempo scaduto un’uscita sbagliata del portiere greco potrebbe consentire ai sardi di riequilibrare la gara, ma il salvataggio sulla linea di Danilo su Salamon chiude ogni discorso e consegna ai bianconeri la dodicesima vittoria stagionale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy