Cagliari-Udinese, a voi i numeri

Cagliari-Udinese, a voi i numeri

Commenta per primo!

Cagliari e Udinese oramai non hanno più nulla da chiedere a questo campionato, considerato che i sardi sono già matematicamente retrocessi e che la squadra di Stramaccioni ha ottenuto la salvezza con largo anticipo. Il Cagliari non è in ferie anticipate anzi, sta onorando fino all’ultimo la stagione e la vittoria sul campo del Cesena domenica scorsa lo dimostra.
L’Udinese dal canto suo è reduce dall’ennesimo ko interno, otto sconfitte casalinghe stagionali sono decisamente troppe per una squadra come quella friulana, considerando che fino a non molto tempo fa il campo del Friuli veniva considerato come tra i più ostici della serie A.
Settimana turbolenta in casa Udinese, la notizia del cambio di guida tecnica a fine stagione ha destato perplessità e sorpresa, soprattutto per la rapidità con cui è maturata questa decisione, quando veniva data quasi per certa la permanenza di Stramaccioni a Udine anche per la prossima stagione.
In ogni caso i bianconeri si presenteranno a Cagliari con una formazione largamente rimaneggiata, diverse sono le assenze tra i titolari, ci sarà magari l’occasione per ammirare qualche talento della Primavera finora mai impiegato in prima squadra. Riuscire a trovare gli stimoli giusti per chiudere in modo dignitoso una stagione tutt’altro che fortunata per l’Udinese non sarà facile, ma l’inserimento di qualche giovane particolarmente motivato potrebbe aiutare nell’impresa.
Andando a curiosare tra le statistiche delle due squadre, per quanto riguarda la percentuale di reti all’attivo il Cagliari ne realizza in numero maggiore dal 16′ al 45′ del primo tempo (40%) mentre ne subisce di più nella prima mezz’ora di gara (37%). L’Udinese invece vanta la percentuale più alta di reti realizzate nei primi trenta minuti del secondo tempo (44%) mentre ne subisce in numero più alto nell’ultima mezz’ora di gara (40%).
Il Cagliari ha mancato l’appuntamento con il gol in tre delle ultime quattro sfide casalinghe contro i friulani. Domenica scorsa, contro il Cesena, i sardi hanno tenuto la porta inviolata per la quarta volta in stagione: il Cagliari non chiude due gare consecutive senza subire gol dall’aprile 2013.
Il Cagliari ha la peggior difesa interna del campionato con 33 gol subiti – dall’altra parte l’Udinese ha segnato appena 14 reti in trasferta, peggio hanno fatto solo Parma e Chievo (12). 116 i tiri nello specchio dei friulani in questo campionato: solo Cesena e Parma hanno fatto peggio finora.
Marco Sau ha segnato sei gol in questo campionato, eguagliando il bottino della passata stagione: solo due di queste reti, tuttavia, sono arrivate in casa. Cyril Théréau ha segnato quattro gol in carriera contro il Cagliari, incluso quello della gara d’andata – i sardi sono la sua vittima preferita in Serie A.
Il Cagliari ha ospitato 20 volte l’Udinese nel corso della sua storia nella massima serie: il bilancio è molto equilibrato e vede i friulani in vantaggio con 7 vittorie a 6, a fronte di 7 pareggi. Sommando le gare disputate a Udine, i bianconeri migliorano le loro statistiche con 20 vittorie, 7 sconfitte e 14 pareggi in 41 incontri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy