Calori: “Palermo-Udinese a livello nervoso è una partita delicatissima”

Calori: “Palermo-Udinese a livello nervoso è una partita delicatissima”

“L’Udinese può essere raggiunta se perde a Palermo, quindi è immischiata nella corsa per la retrocessione. “

Commenta per primo!

Palermo-Udinese è una gara chiave per la lotta salvezza per entrambe. Ne ha parlato Alessandro Calori a Ilovepalermocalcio.com:  «A livello nervoso è chiaro che è una partita delicatissima, per ambedue. L’Udinese può essere raggiunta se perde a Palermo, quindi è immischiata nella corsa per la retrocessione. Per il Palermo è di vitale importanza dover vincere. La sconfitta con la Roma ci può stare, quella con il Torino forse un pochino meno. Sta intraprendendo una strada nuova, con un giovane allenatore che ha delle buone idee, è un ragazzo che conosco. A livello emotivo, è chiaro che è una partita delicata. Sarà un fattore emozionale la gestione del match».

«Questa sarà una partita infrasettimanale, dunque i tempi di recupero per entrambi saranno brevi – ha aggiunto – . A livello nervoso è chiaro che il Palermo deve digerire le due sconfitte pesanti subite e rimettersi in gioco. L’Udinese ha fatto due ottime prestazioni, sia con la Juve che con il Pescara. Delneri ha cambiato modulo usando questo 4-3-3 e sembra che così abbia trovato un equilibrio importante. Ha dei buoni giocatori che ancora non si sono espressi al massimo. La speranza alla lunga dell’Udinese è quella di poter fare un campionato di metà classifica, perché ha tutti i requisti per poterlo fare. Sarà una partita particolare, sarà più bravo chi sbaglia meno e chi avrà la mente più libera. Non sarà solo un fattore tattico ma anche nervoso. Magari prendendo gol ti puoi perdere come squadra, andando in vantaggio invece trovi la forza e cambia lo spirito. Il calcio è tattica, tecnica e soprattutto testa».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy