Viaggio nella crisi dell’Udinese: Le accuse a società, tecnico e giocatori

Viaggio nella crisi dell’Udinese: Le accuse a società, tecnico e giocatori

L’Udinese è in crisi, ma secondo i tifosi la società ha più colpe di altri, anche se queste vanno distribuite tra tutti: ecco i capi d’accusa al club, a Colantuono e ai giocatori

LE ACCUSE DEI TIFOSI

La crisi dell’Udinese secondo i tifosi bianconeri che hanno partecipato al nostro sondaggio ha come primo colpevole la società per il 49 per cento dei lettori. Ma per il 36 per cento le colpe vanno divise tra tutti, ovvero società, giocatori e tecnico, che singolarmente seguono rispettivamente  col 7 e col 17 per cento.
Le colpe, quindi, in sostanza sono da distribuite equamente, nessuno è innocente, sarebbe dannoso e forse anche superficiale additare solo a qualcuno la responsabilità di una stagione che nelle speranze di Pozzo doveva essere ben diversa. L’arrivo del nuovo stadio doveva portare più punti in casa, più divertimento, una classifica migliore. Per arrivarci era stato scelto Colantuono, considerato il migliore per gestire uno spogliatoio come quello bianconero. Invece alla 21/ma giornata tutti in ritiro, senza identità consolidata in campo e con una classifica deficitaria di quattro punti rispetto alla gestione Stramaccioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy