Cola alla ricerca della fantasia al potere

Cola alla ricerca della fantasia al potere

Commenta per primo!

La beffa ora per l’Udinese potrebbe essere dover rimpiangere la cessione di Pinzi. Senza voler tornare sui perché del divorzio e da chi sia arrivata la richiesta, oggi la squadra di Colantuono per il ruolo davanti alla difesa si ritrova solo Iturra. Guilherme ne ha per un paio di mesi, Merkel ha compromesso la stagione, per cui Colantuono ha iniziato a provare anche Fernandes in quel ruolo.

Non è un azzardo: già Guidolin due anni fa parlava del portoghese com un futuro Pirlo in prospettiva. Del resto il piede c’è, solo che per interpretare quel ruolo non basta la tecnica, ma anche una maturità tattica e un’agonismo elevati. Fernandes è pronto per interpretare il regista basso? Difficile a dirsi, anche perché Bruno ha sofferto quando ha iniziato a traslocare di posizione. Ad oggi ha dimostrato buone cose da mezzala, servirà tempo per capire se può diventare anche l’alternativa nel ruolo chiave dello scacchiere bianconero.

Per ora il favorito è Iturra, uno che come agonismo non deve chiedere consiglio a nessuno, ma che come tecnica non ha quella raffinatezza che forse aiuterebbe la squadra a creare meglio il gioco, a creare con più fantasia.

Ecco che per la fase di possesso, allora Colantuono sta studiando movimenti per il regista avanzato, rispolverando il vero classico numero 10, inteso come posizione. Di Natale quel numero l’ha già stampato sulla maglia da sempre, ma come posizione è una prima punta. Cola potrebbe chiedergli di arretrare il suo baricentro per aiutare il centrocampo a creare di più, magari affianco a Kone, provato anch’egli più avanzato rispetto alle recenti uscite quando il pallino del gioco è nelle mani dell’Udinese.
Kone + Di Natale per lanciare Zapata, il treno del gol: questa l’idea che sta venendo fuori da questi giorni di lavoro. Questa la necessità visto il centrocampo menomato. Questo spiega la presenza fissa di Badu accanto a Iturra: due mediani intenditori per lasciare spazio alla fantasia davanti.

E con l’Empoli ne servirà di fantasia al potere per cercare di essere concreti oltre che belli. Non basterà ripetere la prestazione vista col Palermo, serve qualcosa di più. Serve creare e concretizzare. Hai detto niente.

Intanto anche in difesa qualche piccolo cambio in vista: Wague al posto di Heurtaux, per il resto non ci saranno altri movimenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy