Colantuono: Forza Udinese! Giocherà Aguirre

Colantuono: Forza Udinese! Giocherà Aguirre

Commenta per primo!

Stefano Colantuono alla vigilia della sfida delicatissima contro la Samp presenta così una partita che a detta di tutti non si può fallire:  “Abbiamo lavorato senza i nazionali. Siamo un po’ penalizzati dal punto di vista numerico, ma ci siamo abituati e abbiamo lavorato con chi è rimasto. Ho visto la squadra concentrata in queste ultime settimane, alcuni elementi sono cresciuti e si sono viste cose interessanti”

Il cambio sulla panchina della Samp può incidere? “Vedremo, non posso esprimermi io. Montella potrebbe proporre la difesa a 4 con 3 centrocampisti”, risponde il tecnico bianconero che bada soprattutto a quello che ha in casa.
Colantuono non si nasconde e con uno slogan chiama all’adunata i suoi giocatori e il pubblico bianconero: “Forza Udinese! Vogliamo tornare a fare punti in casa, ma vogliamo fare anche una bella prestazione. Strategia da attuare? Aggredire. Questa è la mia strategia . Io ho vissuto il calcio in una certa maniera, dobbiamo aggredire ed essere propositivi, come fatto a Napoli: quando non lo abbiamo fatto non abbiamo raccolta nulla. Se vogliamo la gente dalla nostra, non possiamo proporre un calcio attendista. Serve anche maggiore concretezza negli ultimi 30 metri, ma non è un discorso che riguarda le punte, è una questione che riguarda il centrocampo. Io ho cercato di mettere i nostri attaccanti nelle condizioni migliori per le loro caratteristiche in questi giorni. Giocherà Aguirre, non ci sono segreti. Di Natale veniva da un problemino, si è allenato, è disponibile, ma viene da due settimane difficili”

Sulla difesa Colantuono specifica, invece, che “Heurtaux ha ancora problemi. L’assetto difensivo non vedrà grandi cambiamenti, anche perché come detto gli impegni con le nazionali ci condizionano. Piris è reduce da una lunga trasferta e diventa difficile chiedergli uno sforzo domani”.

La domanda finale, ovviamente, riguarda la sua posizione: “Come sempre mi sento a rischio. Fa parte del lavoro dell’allenatore, lo vivo con  tranquillità”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy