Colantuono: Sappiamo che campionato dobbiamo fare

Colantuono: Sappiamo che campionato dobbiamo fare

Commenta per primo!

“Il primo gol è stato un infortunio, il secondo è stato un errore che dobbiamo evitare. Il primo tempo è stata una partita tattica, la Lazio stava facendo un po’ di più, ma lo sapevamo”. Così Stefano Colantuono a fine gara in conferenza stampa. “Abbiamo commesso due errori imperdonabili, c’è di che recriminare. Soprattutto sulla prima rete potevamo fare meglio. Nella ripresa, poco prima del gol, ci eravamo presentati nella loro area con Adnan, ma dopo l’1-0 tutto è diventato più difficile”.

C’è ricchezza in panchina?
“Sappiamo che campionato dobbiamo fare, certo perdere Guilherme è stata dura, visto che Iturra ha caratteristiche diverse. Il cambio tra Bruno e Badu ci stava, anche per via del campo che si stava appesantendo”.

Zapata stasera era ovunque.
“Sta crescendo, deve partecipare di più al gioco della squadra, ma è un giocatore in crescita e ci aiuterà molto”.

L’ingresso di Matri vi ha sorpreso?
“Il tutto nasce da un nostro disimpegno errato. Badu ha sbagliato l’appoggio, era già capitato e in questa categoria non te lo puoi permettere”.

Oggi ti è mancata la qualità di Thereau?
“Si, non ha fatto una grande gara ma può capitare. Veniva da una settimana un po’ particolare, ma un giocatore come lui serviva perché da un grande aiuto anche senza palla. Al di là di questo, però, stavamo facendo la partita e con un po’ di attenzione in più potevamo portare a casa un risultato positivo. E’ un peccato, la squadra ha lottato ed era compatta in campo. Dobbiamo migliorare nel palleggio ed essere più incisivi e pronti già dall’inizio. Nel primo tempo eravamo un po’ timidi”.

Adnan si sta adattando sempre meglio.
“Lo scouting dell’Udinese l’ha pescato dal campionato turco. E’ un ragazzo molto interessante, un prospetto di grande valore. la sua prima occasione è stata clamorosa, peccato che on er ali suo piede migliore. Questi episodi possono cambiare ilc orso di una partita. Ma chi è cinico vince”.

Quanto vi manca Di Natale?
“Ha avuto dieci gorni un po’ travagliati a causa di un mal di schiena. Lo dobbiamo gestire, ma è sempre il nostro valore aggiunto e anche quest’anno sarà decisivo per raggiungere i nostri obiettivi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy