Colantuono: Un punto che mi fa piacere

Colantuono: Un punto che mi fa piacere

Per Stefano Colantuono il pari preso a Empoli è più che buono visto il valore dell’avversario vista come si è sviluppata la gara. Meglio il primo step della ripresa

Commenta per primo!

L’analisi a caldo di mister Stefano Colantuono è molto articolata: “Nel primo tempo per venti minuti c’è stato un vento contro che spingeva in modo impressionante, ma abbiamo tenuto bene. Abbiamo provato la soluzione del gol in allenamento che poi ha portato al gol, insomma nel primo tempo abbiamo giocato bene. Poi nella ripresa dovevamo fare meglio, ma venivamo da un periodo un po’ così, rimesso in piedi con la Lazio. La squadra deve riprendere consapevolezza, e tornare a fare la gara come con l’Atalanta. Sono certo che i giocatori arrivati a gennaio ci aiuteranno, comunque il punto è buono, contro un Empoli che ti costringe sempre ad abbassarti. Un punto che mi fa piacere, preso on sacrificio e con più attenzione avremmo putito vincere, ma l’Empoli ha meritato“.

Sui cambi conferma che “rifarei tutto. Matos  aveva i crampi, Badu è entrato dopo che Bruno ha preso un’ammonizione in una gara difficile e con una arbitro che ammoniva parecchio. Kuzmanovic in quel momento si stava spingendo e ho messo un  giocatore che sa palleggiare, ma che ha anche fisico. Avrei cambiato anche Adnan, ma oramai i cambi erano decisi. Comunque chi ha giocato ha fatto la sua parte, chi più chi meno“.

Infine una battuta su Zielinski: “Lo seguono i nostri addetti ai lavori, è un grade giocatore

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy