Collovati: ” E’ più l’Udinese a doversi preoccupare del Milan”

Collovati: ” E’ più l’Udinese a doversi preoccupare del Milan”

Commenta per primo!

Alla vigilia di Udinese-Milan, MilanNews.it ha contattato Fulvio Collovati:

Quelli del weekend sembrano essere i giorni decisivi per il futuro del Milan. Cosa ne pensa di questa possibile cessione ad un acquirente straniero?

“Ben venga se si tratta di una persona disposta a far tornare grande questa squadra, inoltre il marchio Milan è prestigioso ed è importante che venga valorizzato in tutto il mondo. La Cina a questo proposito è il paese giusto, tuttavia mi risulta che la società stia prendendo il suo tempo per valutare al meglio la situazione in modo da prendere la decisione più giusta. Sono d’accordo con questo atteggiamento dato che sembra esserci di mezzo un grosso investimento economico davanti al quale è necessario ponderare bene”.

Con una maggiore disponibilità economica come si potrebbe operare sul mercato estivo?

“Io parto sempre dal presupposto che il grande Milan di Sacchi era stato costruito sulla base di una difesa solida e io partirei proprio acquistando difensori e centrocampisti di qualità, giovani se possibile come era avvenuto con Pato, Kakà o Van Basten. Poi la punta da 30-40 milioni è sempre ben accetta, però basta coi parametri zero”.

Intanto il match con l’Udinese si avvicina, per dimenticare il Derby schiererebbe Destro o Pazzini insieme a Suso e Menez?

“Giusto insistere su Suso che sta dimostrando le sue qualità e su Menez, unica certezza in questa amara stagione. Invece tra Destro e Pazzini probabilmente sceglierei il secondo, credo che Inzaghi abbia maggiore bisogno di un giocatore da area di rigore che operi anche da punto di riferimento davanti”

Come si affronta al meglio l’Udinese?

“Evitando prima di tutto l’atteggiamento messo in campo nel Derby. Ad ogni modo, nonostante il Milan vista la situazione debba preoccuparsi di qualunque avversario, è più l’Udinese a doversi preoccupare dei rossoneri ,quindi qualsiasi formazione andrà bene l’importante è giocare per vincere non per evitare di subire gol”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy