Dai Udinese, fai vedere a Zico quanto vali

Dai Udinese, fai vedere a Zico quanto vali

In condizioni di normalità Udinese-Sassuolo non avrebbe riscosso a livello nazionale un particolare interesse, ma grazie alla presenza in tribuna di Zico, la gara di domenica assume agli occhi di tutti un fascino particolare

Commenta per primo!

In condizioni di normalità Udinese-Sassuolo non avrebbe riscosso a livello nazionale un particolare interesse, anzi, non ci sarebbe stata obiettivamente una corsa al biglietto per assicurarsi un posto in prima fila, ma grazie alla presenza in tribuna di Zico, non uno qualsiasi, la gara di domenica assume agli occhi di tutti un fascino particolare, un mix di felicità nel rivedere un campione mai dimenticato dai friulani, ma con una velatura di tristezza considerando che passano gli anni e che l’Udinese attuale con tutto il rispetto non regala nemmeno lontanamente le stesse emozioni di quel periodo. Zico all’Udinese ha rappresentato un qualcosa di unico, il fuoriclasse brasiliano ha fatto sognare un intera regione regalando gol ed e forti emozioni, ancora oggi a qualsiasi friulano brillano gli occhi sentendo parlare del campione brasiliano. La realtà attuale è purtroppo diversa, un operazione di mercato di questo tipo non sarebbe più fattibile per una società come l’Udinese, i tempi in cui il brasiliano arrivò all’Udinese erano completamente diversi, era un altro calcio, un calcio meno legato al business e più romantico.
Tornando all’attualità la squadra di Delneri è chiamata a riscattarsi dopo la sconfitta di Firenze che ha riportato a galla i soliti limiti di una formazione che non riesce a compiere quel salto di qualità che le permetterebbe di poter ambire a qualcosa di più di una semplice salvezza. Il fatto che in questa settimana si sia parlato molto poco del match contro il Sassuolo può rappresentare un pericolo per i bianconeri, la squadra di Di Francesco nonostante non stia disputando uno dei suoi campionati migliori, resta avversario molto organizzato e insidioso, da affrontare con la massima concentrazione per evitare brutte sorprese. Dovrebbe esserci qualche sorpresa tra i titolari o perlomeno certi esperimenti in settimana di mister Delneri hanno fatto intuire questo. E’ arrivato il tempo di far scendere in campo chi è realmente motivato e che ha voglia di dimostrare le proprie qualità, è ora di fare delle scelte di un certo tipo per il bene di una squadra che ha il dovere di dare il massimo da qui a fine stagione. La presenza di Zico in tribuna è una ghiotta occasione per dimostrare a lui e ai tifosi friulani quanto vale questa Udinese che ha già dimostrato in più di un occasione di poter giocare un ottimo calcio anche contro avversari più forti sulla carta.
Rovinare una festa come quella di domenica in onore di Zico sarebbe autolesionismo puro, la vittoria è d’obbligo per rilanciarsi in classifica e per restituire un pò di entusiasmo alla tifoseria che ha piena fiducia in chi non potrebbe rappresentarla meglio e cioè Gigi Delneri.
Tra le varie dichiarazioni Zico ha detto che all’epoca era venuto a Udine per vincere lo scudetto, perché quella dev’essere la mentalità di un calciatore, parole di un certo spessore dalle quali dovrebbe prendere spunto chi indossa la maglia dell’Udinese. E’ chiaro che nessuno qui pretende di vincere lo scudetto, ma avere una mentalità vincente e talvolta pensare pure in grande non può che essere un bene e non può che far crescere. Dai Udinese fai vedere a Zico quanto vali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy