Danilo: “È il destino, è il destino, ho usato l’istinto, ho fatto un gol alla Bebeto”

Danilo: “È il destino, è il destino, ho usato l’istinto, ho fatto un gol alla Bebeto”

“È il gol più bello della mia carriera. Mia mamma sarà felice, finalmente in Brasile leggerà un articolo di giornale in cui si parla di una mia prodezza e non un pezzo su un mio litigio”

Commenta per primo!

Danilo come Bebeto, lui stesso lo conferma alla Gazzetta:  “È il destino, è il destino, ho usato l’istinto, ho fatto un gol alla Bebeto, io ricordo che lui li faceva così. È il gol più bello della mia carriera. Mia mamma sarà felice, finalmente in Brasile leggerà un articolo di giornale in cui si parla di una mia prodezza e non un pezzo su un mio litigio. All’Udinese tengo troppo e me la prendo tanto a cuore e qualche volta eccedo”.

Chiuo ogni discorso su quanto accaduto la scorsa settimana;  “Ho commesso tre falli, ma vi assicuro senza cattiveria – racconta Danilo – Ho fatto una fesseria, mi sono scusato il giorno dopo. E sono ripartito, come deve essere nel calcio. Mi hanno messo una grossa multa e il mio desiderio è che, dopo questa festa e questo gol, me la tolgano. È una multa salata”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy