De Maio, Sandro e Wilmot si presentano

De Maio, Sandro e Wilmot si presentano

Sarà il campo a dare la risposta definitiva, anche perché per la salvezza ci sarebbe davvero bisogno di innesti superiori alla media tecnica attualmente disponibile per Nicola.

di Redazione

Presentazioni ufficiali per quelli che l’Udinese Calcio Spa considera innesti importantissimi fatti a gennaio, mentre per molti sono solo altri doppioni. Sarà il campo a dare la risposta definitiva, anche perché per la salvezza ci sarebbe davvero bisogno di innesti superiori alla media tecnica attualmente disponibile per Nicola.

Per De MaioIl debutto è stato positivo. La squadra ha fatto ciò che ha chiesto il mister in settimana contro la squadra più in forma del 2019. Non eravamo partiti battuti, abbiamo preso la gara molto a cuore, come accadrà con il Torino. L’Udinese per me è una opportunità di fare vedere cosa sono capace di fare. A Bologna non ho potuto per scelte tecniche. L’Udinese deve pensare a Torino. Ogni punto adesso è importante, lì dovremo fare bene. Quando si lotta per la salvezza la compattezza è importante. Questa squadra ha qualità importanti, bisogna però crescere anche  nella condizione“.

Ecco il turno di Sandro: “Sono molto felice di essere qui. Conosco da tempo l’Udinese. Dobbiamo lottare in ogni gara, in particolare vincere in casa. Sono qui per aiutare. A Benevento è stata una bella esperienza, abbiamo lottato fino alla fine. Qui c’è una squadra molto buona, con questa qualità dovremo fare bene. Mi sento bene, ho iniziato a correre e presto sarò a disposizione. E’ importante stare uniti, lottare su ogni palla, dare sempre il massimo, stare compatti e cercare sempre di vincere. L’importante è rimanere uniti”.

Infine Wilmot : “Per me è importante giocare e imparare, l’Italia è il posto migliore per farlo. Posso giocare in mezzo alla difesa. Qui il campionato è bello, credo che giocare mi servirà più che continuare ad allenarmi come facevo in Inghilterra, ora però dobbiamo concentrarci su noi stessi e continuare a lavorare sodo per fare punti. Fare attenzione alla nostra tattica invece che pensare a quella degli altri”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy