Delneri: “Errore grave in occasione del primo gol”

Delneri: “Errore grave in occasione del primo gol”

Il tecnico bianconero analizza la sconfitta con il Napoli: “La squadra ha retto bene contro una squadra importante e questo mi dà fiducia per il futuro, ma sul vantaggio di Insigne qualcosa non ha funzionato. Matos? Mi è piaciuto”

Poteva andare diversamente. Forse doveva andare diversamente. Ma il campo ha decretato la vittoria del Napoli e l’Udinese può solo recitare il mea culpa per aver “agevolato” il successo dei partenopei, presentatisi allo stadio Friuli non certo al top della condizione. Qualche errore individuale di troppo ha consentito alla formazione di Maurizio Sarri di raccogliere tre punti preziosissimi, mentre il team friulano è rimasto a bocca asciutta. In conferenza stampa Gigi Delneri ha analizzato la serata storta dei friulani.

Mister, l’Udinese ha giocato 80 minuti bene e poi c’è stato un quarto d’ora di blackout. Cosa salva?

Il vero errore è accaduto in occasione del primo gol, il secondo invece è frutto di un “infortunio” che capita. Il Napoli tiene molto bene la palla, ha un buon palleggio, anche se è giusto sottolineare che se nel primo tempo Zapata riusciva a segnare probabilmente la partita sarebbe andata diversamente. Comunque il Napoli sta lottando per la vetta, noi per non retrocedere, quindi una sconfitta ci può anche stare. La mia squadra, tuttavia, ha retto bene contro una squadra importante e questo mi dà fiducia. Possiamo migliorare, dobbiamo avere sempre coraggio. E’ importante non cambiare atteggiamento. Widmer oggi ha sofferto un po’ dopo il gol, ma l’errore non deve mai svilire ciò che di buono è stato fatto prima. Mi dispiace, soprattutto per il pubblico che anche oggi è stato fantastico.

Dal punto di vista tattico,  possiamo dire di aver visto la miglior Udinese della sua stagione?

Sì, ma sappiamo che con squadre come questa non puoi sbagliare niente. Fino alla fine la partita è rimasta in bilico. Rubare la palla al Napoli non è facile. Stiamo lavorando per tirare fuori il meglio. La squadra ha qualità per fare un passo avanti.

Infine, lei ha schierato Matos dal primo minuto assieme a Thereau e Zapata. Il giocatore si è mosso bene, adesso cosa si aspetta da lui?

Continuità. E’ un giocatore che ha le caratteristiche per fare ciò che mi piace. Bisogna crescere, deve solo acquisire la tattica di difesa. Nell’uno contro uno spero mi dia quella continuità di cui abbiamo bisogno. Mi è piaciuto decisamente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy