Delneri: “Il nostro obiettivo è sempre una salvezza tranquilla”

Delneri: “Il nostro obiettivo è sempre una salvezza tranquilla”

“Si continua a sgarfare? Si, abbiamo fatto una grande partita contro una squadra importante, abbiamo tenuto botta, e siamo molto soddisfatti”

Commenta per primo!

Sette punti nelle ultime tre gare per l’Udinese di Delneri: “Ma questi non sono due punti persi- afferma il tecnico -. Il Toro è una squadra importante, ci poteva stare una vittoria vista anche l’ultima occasione, ma la squadra mentalmente lavora bene e anche in campo si vede. Si continua a sgarfare? Si, abbiamo fatto una grande partita contro una squadra importante, abbiamo tenuto botta, e siamo molto soddisfatti. La vittoria sicuramente ci avrebbe proiettato in avanti in classfica, ma il Toro ha giocatori importanti”.

Delneri poi si sofferma su De Paul: “Il problema di oggi nel calcio è che devi essere anche intenso nel gioco senza palla. Dobbiamo migliorare certi giocatori per questo campionato. Dare loro indicazioni perchè possano rendere al massimo“.

Altro tasto dolente Kums: “Deve ancora conoscere il campionato italiano. Diciamo che è un po’ frenato nella giocata, voglio che rischi di più. Voglio che sia più spavaldo. Lavoriamo da un mese assieme, abbiamo Fofana e Badu che spaccano la linea di centrocampo e vanno a fornire le punte. Questo dobbiamo sfruttare in attesa di avere gli esterni. Jankto laterale? L’ha fatto ad Ascoli. Ha 20 anni, si fa le ossa adesso, ha qualità, forza, piede, uno su cui fare grande affidamento”

Sulla gara prosegue affermando che “dobbiamo migliorare nella velocità siamo ancora un po’ lenti, dovevamo fare qualcosa di più in questo. Abbiamo avuto un po’ più paura all’inizio, dobbiamo sfruttare meglio l’attacco. Possiamo alternare modulo con la stessa efficacia. Zapata? Ha avuto diverse palle gol, lotta molto. Ma abbiamo tante risorse.  Loro avevano Ljajic, Belotti, Boyè, Baselli, De Silvestri, Benassi, Valdifiori: una squadra strutturata che non lotta certo per la salvezza. Noi dovevamo avere quella fiducia in noi stessi, il gioco di squadra, l’aggressività.. Non mi piacciono molto gli egoismi e qualcuno ha peccato in questo. Però se l’Udinese avesse vinto non avrebbe demeritato”.

Nessun proclama comunque: “il nostro obiettivo è sempre una  salvezza tranquilla, poi non buttiamo via neinte. Abbiamo di nuovo un feeling col pubblico e questo è importante. i Nostri margini sono alti e vogliamo migliorare. Noi alla fine eravamo senza Thereau perchè si era fatto male ma non avevo più cambi. Se non fosse accaduto questo, si poteva fare qualcosa di buono. Ma il risultato è molto importante, anche se siamo ancora grezzi. Conquistiamo un po’ alla volta le cose. Lavoriamo per la salvezza, siamo sulla buona strada. Speravo in 9 punti in tre gare. Ma paradossalmente la partita che ha dato più sicurezze è quella che abbiamo perso“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy