Di Natale: cinque indizi, una prova. E i tifosi contestano

Di Natale: cinque indizi, una prova. E i tifosi contestano

Se tre indizi fanno una prova, cinque sono quasi una condanna: Totò Di Natale salta anche quest’anno (problema muscolare) la trasferta nella sua Napoli, ma a Udine questa cosa non è piaciuta ai tifosi. Sui social network, termometro della passione bianconera, se ne leggono di tutti i colori, ma in ogni commento la cosa che più traspare è la delusione: ma come, in un momento delicato come questo, il capitano abdica ancora una volta?

C’è chi fa illazioni, c’è chi fa solo ironia, ma  praticamente tutti sono concordi nel dire che puzza di bruciato questo forfait. Che a livello mediatico non fa più (quasi) notizia, ma nel cuore dei tifosi non passa inosservato, anzi.  Totò Di Natale per la  la quinta volta nelle ultime sei stagioni salta questa partita. La maledizione si è trasformata, in realtà, in una ‘strana’ allergia.

Nel 2009 Di Natale rifiutò il trasferimento concluso dall’allora direttore generale, Pierpaolo Marino, che voleva regalare a Donadoni l’accoppiata dell’Udinese, Quagliarella-Di Natale. Spiegò in seguito a Canal Plus: “Sono tifoso del Napoli, ma ho avuto paura di vestire la maglia azzurra perché per un napoletano è sempre difficile giocare nella squadra della propria città. Quando le cose vanno male, la situazione è ancora più complessa e che difficile. Non ho rifiutato Napoli perché non volevo andare, ma perché avrei sofferto troppo”.

Così da allora la ‘maledizione’ ha colpito:  che siano malocchi napoletani o sfortuna poco importa a Udine. Il Capitano ha abdicato anche questa volta e al popolo bianconero non va giù.
Sul profilo Facebook del club bianconero si leggono tra i molti commenti:

Matteo Della Rossa Oh che strano…manca Totò! Chi l’avrebbe detto!
Aurelio Switzerland Gjatmatt Non sei il mio capitano
Marco Tancredi Come mai di natale non c’è? ?!!??!!
Fabiola Bertolutti Un vero capitano affronta tutte le avversita e sta con i sauoi compagni non gli abbandona se ha paura di giocare a Napoli c e qualcosa che non va una volta
Costanzo Scarale  tutto il mondo conoscere mentre voi giustificare il vostro capitano ogni volta nelle sue assenze fake contro il Napoli. Il vostro capitano testimonia la società che siete. Senza vergogna
Marco Mauro Di Natale e la Società poco professionali: vergogna!
Alessandro Massera Toto’ non c’e perché da contratto non deve giocare a Napoli . Goleador ok…Ma che barzelletta di uomo. Mal di casa sua, manco fosse sotto minaccia.

Insomma che questa coincidenza non sia piaciuta è ovvio. Il momento bianconero è condensato anche in questo. L’Udinese a Napoli senza il suo capitano, ma con tanti problemi che vanno al di là dei punti: questa squadra non sta facendo breccia nel cuore della gente e forse questo è l’aspetto più pericoloso. (foto Zimbio)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy