Giacomini: “Non si poteva giocare, Banti ha rispettato il regolamento”

Giacomini: “Non si poteva giocare, Banti ha rispettato il regolamento”

Ospite fisso del lunedi sera di Telefriuli mister Giacomini tra i vari argomenti ha commentato la decisione di rinviare la gara dell’Olimpico

di Massimo Liva

Nonostante all’Olimpico Lazio e Udinese non siano scese in campo non è comunque mancato il commento di mister Giacomini come ogni lunedi sera a Telefriuli: ” “Non si poteva giocare. Non cambia molto. Cause di forze maggiori, non era possibile giocare. Bisogna salvaguardare da regolamento la salute dei giocatori. La palla non rimbalzava da nessuna parte: Banti ha rispettato il regolamento. Si va al 24 di gennaio, non si sa chi giocherà. Comunque la differenza tecnica contro la Lazio è evidente, ma nel calcio non si può mai dare niente per scontato. Avrei voluto vedere il gioco, non c’è stato, quindi non c’è nulla da commentare. La bocciatura di Nuytinck? Finalmente! E’ dall’inizio che dico che gioca per conto suo, non chiude mai sugli esterni e mette in imbarazzo i compagni.”

Balic: tanto atteso dopo le critiche per quei minuti finali nella gara contro la Sampdoria: “Doveva approfittare meglio di quei 20 minuti con la Sampdoria. Deve capire che bisogna approfittare delle occasioni: altri che sono entrati lo hanno fatto. Lui non è un bambino, è due anni che è qua. Forse è un po’ duro di comprendonio. Sono rimasto molto male a vederlo in quei 15 minuti: sembrava una gatta morta. Mi aspettavo che fosse maturato, ma non ha capito che doveva approfittare dell’occasione. Deve mettersi al servizio, la lingua un po’ frenata…”

Solo rinviato il suo utilizzo? “No. In mezzo al campo sono pochi, è davanti che sono in tanti, inutili…Infatti finora hanno segnato di più i centrocampisti. Se invece di sette punte ne prende quattro, ma più forti…Soprattutto se poi si gioca con una e mezza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy