Giannichedda: “Udinese avversario agguerrito per la Lazio”

Giannichedda: “Udinese avversario agguerrito per la Lazio”

L’ex centrocampista di Udinese e Lazio Giuliano Giannichedda intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia ha parlato del match di sabato sera al Friuli tra le sue due ex squadre

Commenta per primo!

L’ex centrocampista di Udinese e Lazio Giuliano Giannichedda intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia ha parlato del match di sabato sera al Friuli tra le sue due ex squadre. Ecco le sue parole riprese da Laziopress.it “Per la Lazio non sarà facile. Ci sarà la voglia di riscattare la prestazione, poco esaltante con l’Empoli, ma troverà un avversario agguerrito. Udine piazza tranquilla? Vero, ma fino ad un certo punto. Pozzo sta investendo e vuole trovare i risultati”.

Sul momento di forma e sul modulo – “La squadra viene da un’estate difficile ed è al centro di un cambiamento importante. E quando si cambia ci vuole un pò per trovare il giusto equilibrio. Anche io, nel Racing Roma ho cambiato modulo passando dal 3-5-2 al 4-3-3. In più ha spesso dovuto rinunciare a dei giocatori importanti. Diciamo che troppo spesso noi allenatori pensiamo più al risultato che al gioco”.

Sul ruolo di Felipe Anderson – “Inzaghi lo vede ogni giorno e può valutare meglio di noi. Dall’esterno però penso che Anderson non abbia le caratteristiche per fare il quinto. Giocando su tutta la fascia può essere limitato nei suoi movimenti. E’ chiaro che, se Simone ci lavora tutta la settimana e soprattutto con l’aiuto di Lulic dalla parte opposta, può trovare un giusto equilibrio”.

Su Simone Inzaghi – “Ero pronto a scommettere su Simone allenatore. Conosceva tutti i calciatori dalla A alla Z e vedeva centinaia di partite. Io, quando eravamo compagni, dopo l’allenamento tornavo a casa e staccavo la spina. Lui si metteva a studiare e a vedere le gare”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy