Giaretta: Decisivo l’impatto di Colantuono sulla squadra

Giaretta: Decisivo l’impatto di Colantuono sulla squadra

L’Udinese alla prima giornata contro la Juve ha scritto una pagina storica per i colori bianconeri (quelli originali, ma anche quelli della Signora, che mai aveva perso all’esordio). Cristiano Giaretta a Tele Radio Stereo 92.7 esalta il lavoro di Colantuono che ha permesso ai friulani di importsi allo Juventus Stadium. “Sono molto contento dell’impatto che ha avuto Stefano Colantuono sull’Udinese. E non mi riferisco al risultato storico di domenica pomeriggio, ma al fatto che mette anima, passione e professionalita’ giorno dopo giorno, lasciando sempre il centro allenamenti tardissimo, fermandosi a parlare con ogni singolo calciatore a lungo. E poi lui tiene alta l’attenzione: Udine e’ una piazza che non crea eccessive pressioni e qualche ragazzo potrebbe un po’ sedersi. Colantuono non fa mai mollare la presa. E, vi garantisco, e’ uno spettacolo vederlo allenare: non a caso per ogni seduta abbiamo raddoppiato il numero di tifosi che vengono a vederci. Thereau? E’ un attaccante moderno, prima o seconda punta, calcia le punizioni, fa giocare bene i compagni. Fa specie che a trenta anni sia passato dal Chievo all’Udinese senza passare per una big. Spesso pero’ le big si fanno condizionare dai numeri e Thereau in passato non aveva, per esempio, i numeri di Di Natale. Bruno Fernandes lo conosco da quando ero a Novara. Sta crescendo molto e questo anno, il terzo con noi, e’ importantissimo, perche’ lui deve sempre sentire la fiducia attorno. Deve essere bravo a mantenersi su questi livelli tecnici e di tenuta mentale. Si sacrifica in campo in fase difensiva e sa essere determinante in fase offensiva. Gli ho parlato spesso di recente: questo e’ l’anno dell’ascesa definitiva”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy