Gino Pozzo: Quarta squadra? Non per i prossimi anni…

Gino Pozzo: Quarta squadra? Non per i prossimi anni…

Intervenuto ai microfoni di Radio Rai, Gino Pozzo ha parlato ancora una volta del progetto della holding del calcio:  “Alla base di tutto c’è la passione che ci ha portato ad acquistare molti anni fa la squadra di Udine e quindi nello sviluppo del progetto tecnico  quella spagnola. La mossa in Inghilterra nasce dalla volontà di volersi confrontare con una realtà diversa, quella inglese. Da un punto di vista tecnico ci sono delle indubbie sinergie tra i club dovute alla necessità di far crescere alcuni giocatori, perché un calciatore che non si esprime al meglio in un campionato lo può fare in un altro all’interno. Così lo stesso giocatore può trovare l’ambiente ideale dove potersi adattare al meglio”.

Il figlio del Paron, quindi, prosegue spiegando come la sinergia dovrebbe portare vantaggi a tutti: “Noi ci basiamo su un gruppo di tecnici che sono della società e lavorano per la società alla ricerca dei migliori giocatori con una visione a medio e lungo termine che di solito il Direttore Sportivo o l’allenatore non ha perchè pensa di più alla prossima partita o al prossimo campionato. Noi invece possiamo avere un orizzonte temporale più lungo. C’è una struttura di selezione piramidale dove c’è un primo gruppo di osservatori che fa un primo filtro. L’acquisizione di una quarta squadra? Non per i prossimi anni. Questo gruppo è più che sufficiente, anzi, dobbiamo dedicarci a questi tre club per far sì che rendano al massimo delle proprie potenzialità”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy