Gli oscar dell’Udinese del 2014

Gli oscar dell’Udinese del 2014

Tempo di premi di fine anno. Gli Oscar all’Udinese arrivano adesso, in anticipo su quelli cinematografici.

MIGLIOR GIOCATORE PROTAGONISTA Totò Di Natale, 201 gol raggiunto, sembra migliorare invecchiando. Lui ancora capocannoniere italiano dell’anno solare

MIGLIOR GIOCATORE NON PROTAGONISTA Geijo: la scelta a sorpresa è arrivata all’ultimo quando lo si è visto segnare a Genova, giocare divinamente da prima punta e sfiorare il secondo gol. Senza Di Natale però…

MIGLIOR SCENEGGIATURA Sampdoria-Udinese: costruita ad arte da Strama, sorprende tutti e riconcilia col calcio e l’Udinese.

MIGLIOR REGISTA Poche scelte, rimane Allan, ma deve crescere come inquadrature del campo

MIGLIOR PRODUTTORE Gino Pozzo, sempre lui: crea la squadra, non sempre con gli attori ad hoc, ma in Italia è visto come Spielberg

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA Magda Pozzo. La new entry in società, sta dedicandosi al marketing per il nuovo stadio

MIGLIOR EFFETTO SPECIALE IL 200mo gol in A con l’Udinese al Chievo

MIGLIOR ‘B MOVIE’ Le due gare casali che col Verona: da incubo!

MIGLIOR FOTOGRAFIA  L’abbraccio tra Geijo e Strama dopo il gol a Genova contro la Samp

MIGLIOR COLONNA SONORA In attesa di un inno valido continuiamo a pensare alla p’Marcia di Radetzky’

OSCAR AL MERITO Ad Andrea Coda, professionista esemplare anche se poco utilizzato

OSCAR ALLA CARRIERA A Dejan Stankovic che dopo aver deliziato Lazio e Inter si ricicla come vice di Strama

OSCAR ONORARIO A Francesco Guidolin: per quello che ha dato ella serietà montata sempre. Un signore che meritava la nazionale anche se a Udine un ciclo era finito.

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO – La gara con la Juve dell’anno scorso a Torino: Buffon stesso ha detto che non aveva mai sofferto così. Una luce in un campionato non spettacolare.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy