Handanovic: “Un giorno spero di tornare a Udine”

Handanovic: “Un giorno spero di tornare a Udine”

“Il rimpianto maggiore, invece, è stato il preliminare di Champions League contro l’Arsenal, purtroppo non l’abbiamo giocato con la migliore formazione possibile”

Commenta per primo!

Samir Handanovic, oggi all’Inter, non dimentica i trascorsi friulani specie oggi che il club bianconero compie 120 anni: “Il ricordo più bello è il terzo posto che abbiamo guadagnato nel 2011-2012, siamo tornati a Udine e i tifosi erano felicissimi e ci hanno aspettati in aeroporto e io non pensavo che potesse succeder una cosa del genere – ha spiegato a TuttoUdinese.it- . Il rimpianto maggiore, invece, è stato il preliminare di Champions League contro l’Arsenal, purtroppo non l’abbiamo giocato con la migliore formazione possibile. Oltre a mancare Basta e Domizzi, quell’anno non ci siamo rinforzati come avremmo dovuto dopo la cessione di Sanchez. Sono convinto che avremmo potuto puntare a qualche cosa di importante. Eravamo un grande gruppo e una squadra vera, avremmo potuto toglierci delle belle soddisfazioni. Tifosi? Il mio carattere è molto simile agli abitanti di Udine e di quella zona del Friuli. Per questo ci siamo sempre trovati bene insieme. Mi fa sempre piacere tornare a Udine, sia quando gioco, sia quando torno qualche volta in Slovenia e mi fermo a salutare gli amici che ho li. Un giorno spero di tornarci”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy