I lettori: Responsabilità della proprietà non di Cola

I lettori: Responsabilità della proprietà non di Cola

Commenta per primo!

Se ci sono colpe sono relative quelle di Colantuono. Lo dicono i lettori di MondoUdinese che hanno partecipato al sondaggio proposto . Per due votanti su tre le responsabilità dell’attuale momento bianconero sono da imputare soprattutto alla proprietà. Schermata 2015-09-26 alle 06.34.53La percezione che ci sia una frattura di vedute tra il popolo bianconero e il club è evidente da settimane: la cessione di Pinzi, il nome dello stadio da abbinare allo sponsor, sono solo la punta dell’iceberg. Come già raccontato in tema ‘naming‘ i Ragazzi della Nord andranno anche in Consiglio Comunale per ribadire il loro deciso ‘no’ alla proposta di vedere lo storico ‘Friuli’ diventare ‘Dacia Arena Friuli’. Anche la campagna abbonamenti , del resto, ha confermato un evidente calo di passione. Ora i risultati non aiutano e l’imputata maggiore è la proprietà.  Lo sostiene ì, come detto, il 66 per cento dei votanti. Solo il 14 per cento afferma che le eventuali colpe sono da distribuire tra tutte le componenti. E solamente una spaurita parte (il 7 per cento) imputa a Colantuono la responsabilità, così come anche la squadra non è presa di mira. Schermata 2015-09-26 alle 06.35.17Per i lettori, però, c’è anche da cambiare qualcosa a livello tattico: a Bologna, secondo l’altro sondaggio proposto, serve ripartire dalla difesa a quattro. Solo il 27 per cento complessivo rimane legato a quella a tre, con le sue varianti. Sembra che Colantuono accontenterà i tifosi su questo punto: l’idea è il 4-4-2 con rombo di centrocampo. La risposta dovrebbe essere Iturra davanti alla difesa, Kone e Badu mezzali, Marquinho trequartista dietro a Zapata e Thereau (o Di natale).  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy