Karnezis: Fare il portiere è sempre difficile, un piccolo errore può costare caro

Karnezis: Fare il portiere è sempre difficile, un piccolo errore può costare caro

Commenta per primo!

Insieme al tecnico, ha parlato anche la rivelazione tra i portieri di quest’anno, Orestis Karnezis, che offre uno spaccato sulla Udinese vista dalla porta: « sono molto contento di essere qui, la squadra e il club sono molto organizzati, quello che conta è la parte agonistica non il contorno. Inoltre sono contento di collaborare con grandi professionisti. L’allenamento che facciamo è soddisfacente e ci aiuta nella partita »

Il 2014 è un anno molto buono per Karnezis: « Ho giocato poco col Granada, tanta gente si ricorda la gara col Barcellona dove gli abbiamo fatto perdere il campionato, per me è stato un momento importante, visto che non giocavo da tempo. Poi c’è stato il Mondiale, ho un’esperienza che mi porta a dare il contributo e da quando sono qua sono contento per la fiducia che mi hanno concesso »

L’errore di domenica è ancora sotto gli occhi: « Fare il portiere è sempre difficile, un piccolo errore può costare caro, il gol poteva essere evitato, ma ci prendiamo le nostre responsabilità. Ora ci dev’essere una reazione dopo gli errori, voltiamo pagina e guardiamo avanti »

Tanti portieri in rosa, soprattutto la concorrenza con Scuffet in chiave futura: « La squadra è completa, chiunque giochi andrà bene, in questo momento ci sono due portieri esperti e due talenti, lavoriamo tutti i giorni nessuno è sicuro e tutti vogliamo bene della squadra »

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy