Kums, il dubbio per Delneri

Kums, il dubbio per Delneri

Di certo c’è anche che Delneri farà leva sulle motivazioni: dai tempi di Stramaccioni non si va oltre le due vittorie di fila, oggi l’Udinese è chiamata a un esame vero di maturità.

Commenta per primo!

Per adesso Sven Kums ha scritto le sue doti solo sul curriculum, che lo ha reso uno dei centrocampisti più apprezzati della scorsa stagione in Europa. A Udine però sta trovando più di qualche difficoltà pur avendo giocato sempre sia con Iachini sia con Delneri.

I tatticismi italici forse lo ingabbiano troppo, senza contare che gli avversari non gli lasciano tutta quella libertà di movimento che aveva in Belgio. Così contro il Torino potrebbe essere proprio lui a essere ‘sacrificato’ per una mediana con Badu e Fofana a fare da incursori e con Hallfredsson davanti alla difesa.

Per Kums non èp una bocciatura, ma solo un logico turnover per dare spazio a tutti. Il belga, va anche detto, che si sta integrando nella città che spesso finisce sui suoi profili social. Buon segno, aspettandolo in campo.

Per il resto contro il Torino i cambiamenti potrebbero coinvolgere anche altri reparti: Angella potrebbe far spazio a Samir (che si ripresenterebbe terzino sinistro), mentre in avanti De Paul potrebbe rientrare a tempo pieno assieme agli intoccabili Thereau e Zapata.

Di certo c’è anche che Delneri farà leva sulle motivazioni: dai tempi di Stramaccioni non si va oltre le due vittorie di fila, oggi l’Udinese è chiamata a un esame vero di maturità. Battere i granata significherebbe superarli e rilanciassi davvero in campionato, altresì si tornerebbe a parlare di squadra che vince le partite che deve (Pescara e Palermo, due avversari non di certo irresistibili), ma non riesce a fare il salto di qualità. Per questo Delneri vuole in campo i migliori possibili sotto tutti i punti di vista.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy