Kuzmanovic: sono qui con la testa giusta

Kuzmanovic: sono qui con la testa giusta

Presentato il centrocampista ex Fiorentina e Inter, che ha firmato un contratto fino a giugno: “Voglio dimostrare il mio valore”. Sarà a disposizione dalla gara con la Lazio: “L’Udinese è in un momento un po’ così, ma possiamo migliorare la posizione in classifica”

Nuovo volto in casa bianconera. Nel primo pomeriggio di oggi è stato presentato Zdravko Kuzmanovic, centrocampista serbo classe ’87, giunto dal Basilea dopo aver collezionato già due esperienze in Italia nelle fila di Fiorentina e Inter. “Kuz”, come ci ha detto di voler essere chiamato, è arrivato a Udine con grandi motivazioni, consapevole che la situazione in classifica dell’Udinese non rispecchia i reali valori della formazione.

“Sono molto felice di essere tornato in Italia, in una società importante come l’Udinese – le prime parole in bianconero del serbo -. L’esperienza fatta nella Fiorentina e nell’Inter mi è servita. Adesso ci tengo a fare bene in questi sei mesi e poi vedremo. Sono arrivato qui con grande voglia per dimostrare il mio valore e per fare bene”. Sulla condizione attuale, Kuz sottolinea: “Ho lavorato tanto in ritiro, mi serve ancora un po’ per trovare la continuità, non mi serve più tanto. Se posso scendere in campo domenica? No, mi ci vuole ancora qualche giorno. Sarò a disposizione per la prossima gara (con la Lazio il 31 gennaio, ndr)”. Sul ruolo che può occupare sottolinea: “Posso fare tutti e tre ruoli del centrocampo, sia interditore che mezzala”. Sul momento, poi, che sta attraversando la formazione di Stefano Colantuono: “Sicuramente la Juventus non è stata la miglior partita, in questo momento c’è bisogno di ripartire. Sono arrivato con la testa giusta, voglio aiutare questa squadra, soprattutto ora che arrivano partite molto importanti”. Tra i giocatori bianconeri più conosciuti il serbo non ha dubbi: “Conosco bene Di Natale, uno dei giocatori più forti in serie A. In generale è una bella squadra, con esperienza e bravi giocatori, sono molto felice di essere qui”. E sugli obiettivi di squadra aggiunge: “Sicuramente l’Udinese dovrebbe stare più in alto possibile. Mi ricordavo quando giocava in Europa. Possiamo migliorare”.

Le esperienze precedenti in serie A sono state, però, parzialmente felici. “Nell’Inter c’era tanta concorrenza – spiega Kuzmanovic -, se non giocavi bene c’era subito un altro pronto a inserirsi”. Infine una battuta sulla nuova Friuli Dacia Arena: “Bellissimo stadio, in Italia ce ne sono solo due così belli e uno è, appunto, quello di Udine. E’ stupendo avere i tifosi così vicini ed è importante fare punti in casa”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy