La festa al Belvedere. Tra gli amici del Chievo e l’ovazione per De Canio

La festa al Belvedere. Tra gli amici del Chievo e l’ovazione per De Canio

La Grande Festa bianconera al Belvedere di Tricesimo: battute, curiosità, e un’ovazione per Gigi De Canio

Commenta per primo!

Un anno fa la festa al Belvedere fu tesa a dir poco: Stramaccioni e il suo staff non si presentarono dopo che avevano fiutato l’addio. Il clima era diverso, le sconfitte anche se a salvezza raggiunta avevano creato malumore.
Oggi i 600 tifosi che si sono presentati alla festa salvezza hanno potuto stare con la squadra, festeggiarla, anche se per tutti i presenti è valso lo stesso ritornello: “serve fare tesoro egli errori fatti, il prossimo anno si pretende molto di più”.

Presenti anche gli amici del Chievo, che da tempo ormai hanno stretto un legame profondo con la tifoseria bianconera. Qualcuno gli chiede scherzosamente se sono qui perché sanno che il prossimo allenatore sarà Maran. Ma assicurano che il loro tecnico non si muoverà da Verona.

Il clou della serata è tutto per Gigi De Canio. Una vera ovazione si è levata quando è stato nominato e ha salutato tutti. Il tecnico lucano, fosse per i presenti, non andrebbe cambiato e il messaggio è arrivato alla società. Ora la palla è nei piedi di Gino Pozzo.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy