La scuola portieri dell’Udinese spiegata da Alex Brunner

La scuola portieri dell’Udinese spiegata da Alex Brunner

Per i portieri dell’Udinese è tempo di soddisfazioni. I segreti della preparazione raccontati da Alex Brunner

di Redazione

Meret in nazionale U21 al pari di buffet, Perisan che firma il contratto fino al 2020 con l’Udinese, Karenzis sempre tra i migliori numeri uno della massima serie. Per la scuola portieri friulana è una bella soddisfazione e il merito va ai preparatori. Alex Brunner a Tuttosport spiega i segreti della preparazione: : «Sono importanti tutti gli aspetti tecnici ma la testa non è da scartare. Approcciarsi alla palla e i tuffi sono fondamentali. Va corretta l’aggressione della palla, mi piace che il portiere vada avanti con braccia e testa e non con le gambe come fanno all’esteroUno dei motivi per cui voglio che i portieri aggrediscano in uscita è che si copre un maggiore spazio e ci si dà una spinta maggiore. Quelli dell’Udinese sono bravi da questo punto di vista. In porta servono gerarchie, anche se sono alla pari al titolare vanno date 5-6 gare per trovare continuità».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy